CCIR

Un accordo di collaborazione tra la società DFS e Confartigianato Venezia per la promozione dell’artigianato veneziano nel Fontego dei Tedeschi.  E’ questo il risultato dei vari incontri, tenutosi nei mesi scorsi e di cui l'ultimo pochi giorni fa, tra il segretario di Confartigianato Venezia Gianni De Checchi e il vicepresidente responsabile del merchandising per l’Europa di

DFS André De Bausset.

 L'intenzione comune è che all’interno dell’area commerciale del Fontego gestita da DFS vi siano degli spazi espositivi e promozionali dedicati al "Made in Italy" con una particolare attenzione alle eccellenze dell'artigianato lagunare. I settori interessati sono quelli dell’artigianato artistico, la cui produzione è particolarmente apprezzata dai turisti internazionali a cui DFS si rivolge principalmente.

Per ora le aziende locali interessate ad entrare nell’operazione “vetrina” sono una quarantina tra vari settori, compresi i prodotti tipici e tradizionali veneziani da forno. Tra queste DFS selezionerà i prodotti che maggiormente rappresentano la qualità e la specialità del territorio lagunare e che più saranno in sintonia con le aspettative commerciali del gruppo.

 André De Bausset, vicepresidente responsabile del merchandising per l’Europa di DFS: «DFS vuole offrire alla sua esigente clientela internazionale i migliori prodotti locali. E' importante per noi garantirne l’indiscutibile autenticità e siamo certi che la collaborazione con Confartigianato Venezia contribuirà al nostro intento».

 Gianni De Checchi, segretario di Confartigianato Venezia: «Abbiamo seguito questo progetto fin dall’inizio perché crediamo possa essere valorizzato l’artigianato locale di alta qualità contro l’imperversare dei souvenir a basso prezzo ormai diffusi in città. In questo abbiamo trovato piena unità di intenti con DFS . L’accordo di Confartigianato con DFS sarà un altro tassello del mosaico per la battaglia e il rilancio di Venezia e delle sue attività artigianali».