CCIR

Oltre  8.000  posti  di lavoro in più rispetto all’anno prima: per la prima volta  nella  sua  storia, l’Alto Adige supera la quota di 210.000 occupati dipendenti.  L’andamento  è positivo in quasi tutti i settori economici, ma il  settore manifatturiero si distingue per la crescita costante:

in questo settore il numero degli occupati dipendenti è infatti in aumento da 50 mesi consecutivi, ovvero da giugno 2013.

Accanto  all’aspetto  quantitativo,  il Presidente di Assoimprenditori Alto Adige,   Federico   Giudiceandrea   sottolinea   però   soprattutto  quello qualitativo:  “Le  nostre imprese si sono evolute tantissimo in questi anni investendo  in  innovazione  e  formazione e lo faranno ancora di più con i cambiamenti  imposti  dalla  digitalizzazione  dall’automazione. I posti di lavoro   sono  sempre  più  di  alta  qualità,  la  ricerca  di  manodopera

specializzata  è  una  delle  sfide  maggiori per tutte le nostre aziende”.

L’industria  altoatesina  vanta un altro primato importante: “Nove posti su dieci  sono  lavori  a  tempo indeterminato. Questo significa che le nostre imprese   offrono  posti  di  lavoro  sicuri”,  rimarca  il  Presidente  di Assoimprenditori.

 

Le  aziende  associate ad Assoimprenditori da sempre premiano il merito: le retribuzioni  sono  mediamente  più  elevate  del  30%  rispetto alla media provinciale.  Inoltre  sono  sempre  più  diffusi  investimenti  in welfare aziendale,  formazione  continua  o  tempi di lavoro flessibili.