Il Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali ha fatto sapere che il Viceministro Andrea Olivero ha partecipato a Xian, in Cina, alla riunione G20 dell’agricoltura, durante la quale sono stati affrontati i temi “Innovazione e sviluppo sostenibile”.

 

“È stata un’ottima occasione - ha dichiarato Olivero - per discutere sulle concrete strategie per realizzare gli obiettivi dell’Agenda 2030 e della COP21 per un’agricoltura che sia, insieme, più produttiva e più sostenibile. Da parte nostra, ho sottolineato la necessità di rendere gli agricoltori sempre più protagonisti di questo processo, aumentando la loro capacità di adattarsi ai rischi climatici e difendersi dalla volatilità dei prezzi. In particolare è necessario realizzare strumenti flessibili e semplici per dare risposte immediate in caso di crisi di mercati e ribasso dei prezzi all’origine, oltre che rafforzare la posizione degli agricoltori nell’ambito delle catene alimentari, incentivando l’aggregazione tra gli stessi e la cooperazione di filiera. L’Italia ha sostenuto la proposta cinese di sviluppo dell’agricoltura digitale, utile sia per sviluppare aziende familiari e accompagnarle sul mercato, sia per garantire ai consumatori la rintracciabilità degli alimenti. I Paesi del G20 hanno grandi responsabilità e solo con il loro impegno sarà possibile risolvere problemi globali a partire dalla gestione sostenibile delle risorse come l’acqua e il suolo”.