Alla presenza dell'Ambasciatore d'Italia a Belgrado, Carlo Lo Cascio, è stato inaugurato negli scorsi giorni il primo stabilimento in Serbia della società italiana Glm group a Zrenjanin, nella provincia autonoma della Vojvodina. La società, specializzata nella produzione di parti meccaniche

per il settore automobilistico, impiega attualmente 68 operai, con l'obiettivo di superare i 100 nei prossimi anni. A Zrenjanin Lo Cascio ha incontrato anche il sindaco Cedomir Janjic e ha visitato le altre aziende italiane presenti nell'area. Nella Vojvodina sono infatti oltre 70 le realtà imprenditoriali italiane, che impiegano circa 11 mila dipendenti. Lo scorso anno, l'interscambio commerciale tra Italia e Serbia ha raggiunto i 3,9 miliardi di euro. L’Ambasciatore Lo Cascio ha dichiarato che "la nostra forza è quella di riuscire a condividere il nostro modello economico con il management e gli impiegati serbi. Siamo qui per trovare insieme idee e soluzioni per un comune futuro di crescita e benessere", aggiungendo come la presenza imprenditoriale italiana in Serbia sia articolata in molteplici settori: tessile, automobilistico, bancario e assicurativo, metallurgico, agricolo. (Farnesina)