CCIR

Dopo un lungo processo di accreditamento iniziato ad aprile 2017, la prestigiosa business school internazionale ESCP Europe è stata riconosciuta dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca quale Università straniera in Italia.

Con l’inizio del nuovo anno accademico, che si apre oggi 14 settembre 2018, il Campus di Torino diventa il terzo polo universitario del capoluogo piemontese e potrà conferire titoli di Laurea di primo livello e Magistrale in piena autonomia. ESCP Europe emerge, dunque, come un nuovo player accreditato dal MIUR, che arricchisce l’offerta formativa accademica italiana e rappresenta un valore aggiunto per il territorio.

«Questo riconoscimento rappresenta un grandissimo passo in avanti per la nostra Business School e crediamo lo sia anche per il sistema universitario italiano – afferma il Prof. Francesco Rattalino, Direttore di ESCP Europe Torino Campus –. Con il decreto ministeriale n. 333 del 23 aprile 2018 il Ministero conferisce al campus di Torino la possibilità di rilasciare autonomamente titoli di studi francesi in Italia, procedura che prima avveniva attraverso la nostra sede di Parigi. Questo rafforzerà ancora di più il radicamento della scuola in Italia e, conseguentemente, gli attuali accordi di doppia laurea che abbiamo con l’Università degli Studi di Torino e il Politecnico di Torino».

«In un contesto in cui la formazione universitaria fa dell’internazionalizzazione un valore aggiunto per il percorso di studio e per il successivo inserimento nel mercato del lavoro degli studenti, il riconoscimento in Italia dei corsi dell’ESCP Europe che opera già nelle sedi di Berlino, Londra, Parigi, Madrid e Varsavia, giunto al termine di una attenta valutazione del Comitato regionale di coordinamento del Piemonte, del CUN, dell’ANVUR e del MIUR rappresenta indubbiamente una crescita per l’offerta formativa di tutto il sistema universitario nazionale – evidenzia Daniele Livon, Direttore Generale per la programmazione, il coordinamento e il finanziamento delle istituzioni della formazione superiore Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca –. L’auspicio è che modelli formativi come quelli proposti da ESCP Europe, con periodi di formazione alternati in Italia e all’estero e con una particolare attenzione al collegamento tra studio ed esperienza lavorativa, rappresentino sempre di più un riferimento anche per le Università italiane al fine di favorire la crescita degli studenti e il valore del loro titolo di studio sul mercato del lavoro, sempre più europeo».