Riqualificare ed efficientare sono le parole d’ordine per l’edilizia di oggi; un’edilizia che non è più energivora, bensì capace di risparmiare e generare energia grazie a sistemi intelligenti di edifici e impianti che includono fra l’altro l’uso di fonti rinnovabili come la biomassa.

In questo contesto si colloca la strategia di Rizzoli di San Lugano/Trodena, che nella sua produzione propone modelli di cucine e termocucine,stufe e termostufe a legna capaci di riscaldare efficacemente, rispettando l’ambiente, e allo stesso tempo arredare, curando ogni dettaglio con particolare attenzione a materiali e design.

Le scelte strategiche di Rizzoli sono state ora premiate e condivise dall’Agenzia CasaClima; da settembre l’azienda di San Lugano è, infatti, partner dell'Agenzia CasaClima, l’ente di certificazione che valuta le prestazioni degli edifici residenziali, commerciali e terziari (scuole, uffici, strutture recettive) e dei prodotti di costruzione sotto il profilo della qualità costruttiva e ambientale applicando gli specifici protocolli di sostenibilità. “Siamo molto soddisfatti di aver ricevuto il titolo di Partner CasaClima, il riconoscimento che l’AgenziaCasaClima rivolge alle aziende che si contraddistinguono nei campi della sostenibilità, dell’efficienza energetica e della qualità di vita degli utenti, garantendo trasparenza sia a livello tecnico che commerciale”, afferma Gianluca Rizzoli, quarta generazione della famiglia a lavorare in azienda.

Il primo passo per sigillare tale partnership è stata l’organizzazione di una giornata di formazione su sistema, protocollo e direttiva tecnica di Agenzia CasaClima, che nei giorni scorsi ha riunito presso la sede Rizzoli a Trodena circa 25 tra collaboratori dell’area tecnico-commerciale di Rizzoli e rete vendita esterna. I relatori hanno evidenziato che l’introduzione della cucina/stufa a legna migliora l’efficienza complessiva nella valutazione energetica degli edifici.