CCIR

Servizi Italia S.p.A. ha comunicato l’avvenuto signing per l’acquisizione (l’“Operazione”) della maggioranza del capitale sociale della società Wash Service S.r.l. (“Wash Service”), attiva principalmente nel nord Italia nell’offerta di servizi di lavaggio e noleggio

di biancheria piana, biancheria ospite e capi del personale operativo di strutture sanitario-ospedaliere, residenze assistenziali, case di cura e case di riposo.

L’acquisizione di Wash Service – ha dichiarato Enea Righi, Amministratore Delegato di Servizi Italia – rientra nell’ambito della nostra strategia di crescita e ci consentirà in primis di diversificare le attività in un’area di business caratterizzata da volumi in crescita e da marginalità interessanti. L’Operazione permetterà a Servizi Italia di consolidare ulteriormente la propria posizione di interlocutore primario del mercato delle lavanderie industriali per la Sanità e pone le basi per sostenere lo sviluppo del Gruppo in Italia”.

Oggetto dell’Operazione. L’Operazione prevede l’acquisizione da parte di Servizi Italia del 100,0% del capitale sociale di Wash Service in due fasi successive: Acquisizione immediata del 90,0% del capitale, con mantenimento da parte dei venditori della rimanente quota del 10,0%; Assegnazione a Servizi Italia e ai venditori di opzioni – rispettivamente di acquisto (call) e di vendita (put) – finalizzate a consentire a Servizi Italia di arrivare a detenere il 100,0% della Società in 5 anni dal closing (nel 2024), mediante acquisto del rimanente 10,0% del capitale.

Wash Service è stata costituita nel 2008 ed opera nel mercato dei servizi di lavanolo per residenze assistenziali del nord e centro Italia, erogando le attività da quattro distinti siti produttivi.

La società è il risultato della fusione per incorporazione (avvenuta a inizio 2019) della società Washes S.r.l. in Wash Service stessa e nel corso del 2018 ha generato ricavi pro-forma di circa 7,3 milioni di euro[1] con un risultato operativo netto (EBIT) stimato in 0,8 milioni di euro (EBIT margin dell’11,2%).

I venditori (che rappresentano anche l’attuale top management della società) continueranno a fornire il proprio supporto operativo all’attività di Wash Service, al fine di garantire continuità e crescita aziendale, il mantenimento dei rapporti con la clientela e consentire a Servizi Italia di poter beneficiare e far proprio il know-how di settore.

Con l’esecuzione di tale Operazione, Servizi Italia avrà l’opportunità di diversificare le proprie attività in un segmento del mercato sanitario caratterizzato da potenzialità di crescita e marginalità particolarmente interessanti, anche in considerazione dell’atteso invecchiamento medio della popolazione e del numero di strutture stimate in crescita in futuro, per allinearsi alla media europea.

Caratteristiche dell’Operazione. Il closing dell’Operazione è atteso entro il termine del primo trimestre 2019, una volta soddisfatte alcune condizioni sospensive (tra cui in particolare l’approvazione del bilancio 2018 e il perfezionamento di alcuni interventi sui siti produttivi). Sempre nel primo trimestre 2019 si prevede la definizione del prezzo (“Prezzo”) per l’acquisto del 90,0% di Wash Service.

Tale Prezzo è attualmente stimato in circa 5,3 milioni di euro e sarà definito in considerazione dei risultati consuntivi 2018 di Wash Service e Washes, nonché della posizione finanziaria netta della Società al closing.

Il prezzo di esercizio delle opzioni put/call che consentiranno a Servizi Italia di acquisire il restante 10,0% nel 2024 sarà calcolato sulla base dei risultati registrati dalla Società nell’esercizio 2023.

L'acquisto della Società verrà finanziato tramite indebitamento bancario ed il Prezzo verrà corrisposto in più tranche da effettuarsi tra il 2019 e 2022. Le condizioni contrattuali concordate tra le parti prevedono inoltre una serie di garanzie standard per operazioni simili a beneficio di Servizi Italia.

Per il perfezionamento dell’Operazione, Servizi Italia si è avvalsa del supporto dello studio legale Lambertini e Associati (con riferimento in particolare alla predisposizione dei contratti e all’attività di due diligence legale) e di Aurora Audit (per la due diligence finanziaria, fiscale e giuslavoristica).