ALIAD, l'ente di Air Liquide che si occupa di venture capital, continua a rafforzarsi nelle industrie del futuro con tre nuove partecipazioni nelle start-up tecnologiche Dietsensor e Ubleam e nel fondo di investimento Investisseurs & Partenaires. Con queste nuove partecipazioni, che si aggiungono al rafforzamento

del suo impegno finanziario in sei aziende in cui ha già investito in precedenza, ALIAD ha impegnato oltre 10 milioni di Euro in start-up dall'inizio del 2017.

La strategia di investimento di ALIAD è focalizzata sui settori correlati alla transizione energetica, alla sanità e al digitale. ALIAD supporta start-up che sviluppano le tecnologie del futuro implementando partnership di Ricerca e Sviluppo e/o commerciali con le entità del Gruppo.

Nel primo trimestre del 2017 ALIAD ha investito in due nuove aziende che hanno stretto alleanze con Air Liquide nel settore digitale. Si tratta di Ubleam, una start-up con sede a Tolosa specializzata nell’Internet delle Cose, che sta sviluppando una tecnologia basata su tag per arricchire le informazioni fornite al cliente. È stato condotto uno studio di fattibilità con il Gruppo per integrare questi tag sulle bombole di gas ad uso industriale o sanitario. L'altra partecipazione è in Dietsensor, un'azienda francese del settore della nutrizione-sanità, che ha sviluppato un'applicazione per i pazienti diabetici che li aiuta a monitorare i livelli di glucosio dei loro pasti.

Inoltre, ALIAD ha investito in un fondo di private equity, Investisseurs & Partenaires, focalizzato interamente sul continente africano, che offre supporto finanziario allo sviluppo di istituzioni di microfinanza e di aziende di piccole e medie dimensioni in 15 paesi africani.

 

Infine, ALIAD ha rafforzato il suo impegno finanziario in sei aziende presenti nel suo portafoglio, a testimonianza della sua strategia di supporto alle start-up nel lungo periodo: Solidia Technologies, che ha sviluppato una tecnologia per indurire il cemento con CO2 invece che con acqua; Avenisense, che produce micro-sensori che misurano le proprietà dei fluidi per uso industriale; Inpria, la cui tecnologia litografica viene usata per miniaturizzare i componenti elettronici per l'industria dei semiconduttori; Water Planet, che fornisce soluzioni per il trattamento delle acque reflue industriali; Aveni, che ha sviluppato una tecnologia di deposito elettrolitico per l'industria elettronica e Quanta Dialysis Technologies, che ha progettato un dispositivo medicale destinato all’emodialisi, utilizzato in centri specializzati o presso il domicilio dei pazienti.