Il gruppo Maire Tecnimont si è recentemente aggiudicato un'importante commessa per lavori e servizi di "engineering, procurement & construction" offerta dalla Abu Dhabi Polymer Company (Borouge) per un valore totale di 730 milioni di dollari. Si tratta di una

nuova unità di produzione di polipropilene (PP5) a Ruwais, località a 240 km ad ovest della capitale che ospita i principali complessi industriali del Paese legati al settore Oil&Gas, destinata ad essere integrata nel già esistente centro di sviluppo di polimeri del complesso di Borouge.

L'iniziale esecuzione e le successive due fasi di espansione del complesso sono state realizzate nel passato proprio da Maire Tecnimont, mentre l'ultima fase (Borouge 3) è stata completata nel 2016 dal gruppo in joint-venture con la coreana Samsung Korea Engineering. Il PP5 è un progetto a se' stante, resosi necessario per integrare ed ampliare strutture già esistenti. La nuova unità, il cui completamento è previsto entro la fine del 2021, verrà annessa al complesso Borouge 3 ed avrà una capacità massima di produzione di 480.000 tonnellate annue. Nel manifesto strategico "Vision 2030", il Ceo di Adnoc, Sultan Ahmed Al Jaber, ha espresso la sua intenzione di trasformare Ruwais entro il 2025 nel più grande complesso petrolchimico integrato di raffinazione a livello globale.    (Farnesina)