Thales Alenia Space (joint venture tra Thales 67% e Leonardo 33%) ha annunciato di aver siglato un contratto con l’Agenzia Spaziale Europea (ESA) per la fornitura di operazioni, manutenzione e servizi di aggiornamento per il Payload Data Ground Segment (PDGS)

che supporta i satelliti di osservazione della Terra, Sentinel 2A e 2B. Il contratto di servizio ha un valore di 29 milioni di euro, per il periodo compreso tra maggio 2018 e dicembre 2021 e si sta portando avanti per la Commissione Europea , nell'ambito del programma Copernicus, in particolare del sottosistema del segmento di terra - Copernicus Space Component (CSC).

I due satelliti Sentinel 2 con sensori ottici scansionano continuamente la superficie terrestre. Insieme forniscono immagini aggiornate dell’intera superficie terrestre in cinque giorni, con risoluzione da 10 a 60 metri. Queste immagini sono utilizzate per monitorare la vegetazione, bacini d’acqua, il suolo e le zone costiere. Vengono impiegate, inoltre, per osservare e/o aiutare a prevenire disastri naturali, tra cui alluvioni, eruzioni vulcaniche, frane, ecc.

Dopo una competitiva gara in Europa, il contratto è stato vinto da Thales Alenia Space, a capo di un consorzio che comprende Telespazio (join venture tra Leonardo 67% e Thales 33%), responsabile dell’integrazione e del collaudo delle nuove versioni del software, e la controllata Telespazio France, responsabile delle operazioni (sette giorni su sette), della sicurezza e perfomance degli strumenti. Il consorzio comprende, inoltre, Thales Services (Francia), Advanced Computer Systems (parte di Exprivia Group) (Italia), Deimos Space (Spagna) e CS Systèmes d'information (Francia). Tutte le aziende citate , insieme a Thales Alenia Space nel ruolo di prime contractor per l’ESA, formano il consorzio che ha sviluppato il PDGS.

Il contratto PDGS, vinto nel 2011, prevede la ricezione di immagini (direttamente da S2A e S2B, o ritrasmesse dal satellite EDRS), la loro elaborazione, archiviazione e catalogazione, oltre alla distribuzione agli utenti di tutto il mondo. Da quando è entrato in servizio nel 2015, questo sistema ha supportato lo scambio di quasi 750 terabyte di dati all'anno, più di 250.000 immagini scaricate dagli utenti ogni mese. Questi volumi presto raddoppieranno con l’entrata in funzione della produzione di immagini L2A (inclusa la correzione atmosferica), rendendo Sentinel 2 PDGS il sistema di elaborazione e scambio di dati di osservazione terrestre più utilizzato al mondo.

Il contratto rappresenta un ulteriore successo della Space Alliance, formata da Thales Alenia Space e Telespazio. La Space Alliance svolge un ruolo primario all’interno del progetto Copernicus, come partner essenziale per lo sviluppo dei sistemi e per quanto riguarda le varie applicazioni del programma satellitare.