La società Turboden ha concluso un contratto del valore di 13 milioni di dollari con la controparte salvadoregna LaGeo del gruppo Cel (Commissione esecutiva idroelettrica), che la stessa si è aggiudicato per la centrale geotermica Berlin,

situata nell'omonima località nel Dipartimento di Usulutan (nella parte orientale di El Salvador), con un'estensione di 8 kmq.

Turboden è una media impresa che opera sin dagli anni '80 nel settore delle energie rinnovabili, ed è specializzata in particolare nella geotermia, nello sfruttamento di energia da biomasse e nell'efficienza energetica per l'industria (ricicli energetici prodotti principalmente dagli scarti di acciaierie e cementifici).

La realizzazione del progetto, per cui si stimano circa 16 mesi complessivi di lavori, include oltre alla fornitura in più lotti ed il montaggio dei componenti, anche 4-5 mesi di supervisione tecnica del cantiere da parte della stessa Turboden. Si prevede che l'avviamento dell'intero nuovo impianto possa essere effettuato nel marzo 2020.  (Farnesina)