Il Consiglio di Amministrazione di SACE (Gruppo CDP), presieduto da Beniamino Quintieri, ha approvato i risultati al 30 giugno 2017.  Ripresa dell’economia globale, ma anche incertezza legata a rischi geopolitici, politiche neo-protezioniste e volatilità: in questo scenario complesso SACE e SIMEST, che

insieme costituiscono il Polo dell’export e dell’internazionalizzazione del Gruppo CDP, hanno mobilitato risorse per 7,8 miliardi di euro, in aumento del 19% rispetto al primo semestre 2016.

Una crescita destinata ad accelerare nell’anno in corso per effetto dell’elevato incremento delle attività assicurativo-finanziarie: dopo il +30% registrato nel 2016, nel primo semestre 2017 il Polo ha infatti deliberato operazioni – il cui perfezionamento è atteso nei prossimi mesi – per 16,6 miliardi di euro (+72%).

 

“Chiudiamo il primo semestre 2017 con risultati molto positivi, frutto del forte dinamismo delle imprese italiane, del lavoro di squadra promosso dal Governo e dell’impegno del Polo dell’export e dell’internazionalizzazione del Gruppo CDP - ha dichiarato Alessandro Decio, Amministratore Delegato e Direttore Generale di SACE -. Risultati raggiunti con il contributo di tutte le società del Polo, che auspichiamo di poter confermare anche nel secondo semestre, con una crescita significativa non solo delle attività di export credit ma anche di quelle a sostegno dell’internazionalizzazione. Siamo ora impegnati a rafforzare la nostra rete distributiva e a migliorare ulteriormente i nostri prodotti e modelli di servizio, con l’obiettivo di supportare sempre meglio le nostre imprese, in un contesto di sostenibilità economico-patrimoniale”.