Il Consiglio di amministrazione di Cassa depositi e prestiti ha deliberato una nuova e importante operazione di rinegoziazione dei prestiti in favore dei comuni italiani. Con la misura CDP concede agli enti locali l’opportunità di rimodulare un debito complessivo di circa 20 miliardi di euro, con un beneficio

in termini di riduzione delle rate di ammortamento stimabile in circa 850 milioni di euro nel periodo 2017-2020.

L’iniziativa risponde alle esigenze di supporto manifestate dai comuni nella gestione attiva del debito, rendendo disponibili risorse finanziarie in loro favore, anche sulla base di proficue interlocuzioni con tutte le istituzioni e i soggetti coinvolti, in particolare con l’Associazione Nazionale Comuni Italiani (ANCI).

Le istruzioni per l’adesione e il perfezionamento dell’operazione saranno diffuse nelle prossime settimane e consultabili sul sito internet cdp.it.

 

Cassa depositi e prestiti ha in programma inoltre una serie di incontri sul territorio per dare ampia informazione e illustrare direttamente ai rappresentanti degli enti coinvolti le nuove misure adottate.