BPER Banca e SACE hanno finalizzato due operazioni di finanziamento a favore della Librandi Antonio e Nicodemo per un ammontare complessivo di 350mila euro. Le risorse saranno utilizzate dall’azienda vinicola per l’approvvigionamento delle materie prime necessarie a realizzare i prodotti destinati a clienti esteri.

 “Gli strumenti finalizzati a sostenere il fabbisogno finanziario di aziende che – come la nostra – sono impegnate a promuovere i prodotti del Made in Italy nel mondo, rappresentano un importante mezzo di supporto alla crescita internazionale – ha dichiarato Teresa Librandi, Responsabile Amministrazione, Finanza e Controllo della Librandi Antonio e Nicodemo –. Sono inoltre indispensabili per il consolidamento delle posizioni acquisite, particolarmente in un settore come il nostro, caratterizzato da un’elevata intensità concorrenziale a livello mondiale”.

 

SACE, attiva sul territorio con il suo ufficio di Bari, e BPER Banca confermano così non solo il loro impegno nell’agroalimentare, uno dei settori di punta dell’export italiano, ma anche la loro presenza a fianco delle PMI del Sud Italia. Si tratta di un supporto fondamentale per la loro internazionalizzazione e di un sostegno che dura nel tempo. La PMI di Cirò Marina (KR) già in altre occasioni ha usufruito delle garanzie offerte da SACE, che le hanno permesso di espandere il suo giro d’affari in mercati come Ue, Australia, Stati Uniti e Asia.