CCIR

UniCredit e SACE hanno perfezionato un’operazione di finanziamento da 5 milioni di euro per sostenere l’espansione all’estero del Pastificio Attilio Mastromauro Granoro. La linea di credito, erogata da UniCredit e garantita da SACE, è finalizzata a supportare il piano di investimenti per

l’internazionalizzazione dell’azienda pugliese. In particolare, le risorse saranno utilizzate per rafforzare la capacità produttiva, rinnovare gli impianti e sostenere attività pubblicitarie e di ricerca e sviluppo.

Il Pastificio Granoro, grazie alle nuove risorse a disposizione, potrà così da un lato affermare la sua presenza in mercati già consolidati, come Stati Uniti, Canada, Brasile, Sud Africa, Corea del Sud, Unione Europea, Giappone, Arabia Saudita; mentre dall’altro avrà la possibilità di espandersi verso nuove geografie, in particolare Sud America, Sud Est Asiatico, Russia e Cina.

“Nell’anno del nostro 50° anniversario rinnoviamo con crescente entusiasmo l’impegno, l’amore e la passione nel nostro lavoro, ponendoci sfide sempre più difficili, ma conservando i valori che nostro padre Attilio ha impresso indelebili nella nostra azienda: crescere in ambito produttivo, mantenendo però invariata la qualità della nostra pasta – ha dichiarato Marina Mastromauro, Amministratore Delegato del Pastificio Attilio Mastromauro Granoro Srl –. È un patto di fiducia con i nostri consumatori e nei confronti del Made in Italy, che va tutelato e valorizzato. Ci affacciamo sul mondo e su nuovi mercati per portare il buono che c’è nella nostra amata Puglia”.

 

L’operazione di finanziamento è stata coordinata dall’Area Corporate Puglia di UniCredit con sede a Bari e dagli uffici SACE di Bari. Con questa operazione SACE e UniCredit confermano il loro supporto a favore delle aziende italiane del settore agroalimentare, dove l’altissima qualità dei prodotti Made in Italy permette al nostro Paese di essere tra i primi player al mondo di questo comparto.