CCIR

UBI Banca, in esecuzione di quanto deliberato dall’Assemblea del 7 aprile 2017 e comunicato al mercato in pari data, intende dare avvio al programma di acquisto di azioni proprie al servizio del Piano di incentivazione 2017 di breve termine, rivolto al Personale più Rilevante del Gruppo.

Ai sensi del Regolamento Delegato 2016/1052/UE si riportano di seguito i dettagli del programma di acquisto di azioni proprie.

Finalità del programma. Per il Personale più Rilevante del Gruppo, ad eccezione dei “Componenti degli Organi Sociali”, è stato previsto un Piano di incentivazione di breve termine relativo al 2017, la cui struttura sotto il profilo della remunerazione variabile prevede, in linea con i principi espressi nelle Disposizioni in materia, l’attribuzione di strumenti finanziari per una quota pari almeno al 50% della retribuzione variabile maturata.

Il meccanismo individuato per l’attribuzione di strumenti finanziari prevede l’assegnazione di azioni proprie detenute dalla Capogruppo al Personale più Rilevante del Gruppo, nonché l’assegnazione di strumenti finanziari di OICR istituiti da società del Gruppo a favore del Personale più Rilevante della Società di Asset Management del Gruppo (Pramerica SGR S.p.A.).

Importo massimo in denaro allocato al programma, numero massimo di azioni da acquistare, durata del programma e modalità attraverso le quali gli acquisti potranno essere effettuati. Il Piano di incentivazione prevede che possano essere acquistate sui mercati regolamentati azioni ordinarie di UBI Banca per un controvalore massimo pari a circa 3,5 milioni di Euro, con la possibilità di utilizzare al servizio del Piano di incentivazione anche le residue azioni proprie nel portafoglio di UBI Banca rivenienti da precedenti acquisti al servizio di pregressi piani di incentivazione.

In relazione a quanto sopra, il quantitativo di azioni da acquistare è stato individuato in n. 89.191 azioni, quale quota integrativa dei titoli derivanti da acquisti pregressi già nel portafoglio di UBI Banca.

L’acquisto delle suddette 89.191 azioni proprie avverrà secondo le modalità indicate dall’art. 132 del Testo Unico della Finanza e dal comma 1, lettera b), dell’art.144 bis del Regolamento Emittenti, nonché nel pieno rispetto delle misure di prevenzione degli abusi di mercato e delle relative prassi di mercato ammesse dalla Consob; in particolare, l’acquisto verrà effettuato sui mercati regolamentati secondo modalità operative che assicurino la parità di trattamento tra gli Azionisti e non consentano l’abbinamento diretto delle proposte di negoziazione in acquisto con predeterminate proposte di negoziazione in vendita.

Le azioni saranno acquistate entro il 7 ottobre 2018, nel rispetto del termine di 18 mesi dalla data di rilascio dell’autorizzazione da parte dell’Assemblea degli Azionisti del 7 aprile 2017; gli acquisti avverranno ad un prezzo non inferiore e non superiore del 10% rispetto al prezzo di riferimento dell’azione UBI Banca nella seduta di mercato precedente ogni singola operazione di acquisto.

Il programma di acquisto di azioni sarà coordinato da Akros, che effettuerà gli acquisti in piena indipendenza e senza alcuna influenza da parte di UBI Banca per quanto riguarda il momento dell’acquisto delle stesse. I quantitativi giornalieri di acquisto non eccederanno il 25% del volume medio giornaliero degli scambi di azioni UBI Banca sui mercati regolamentati, calcolato sulla base del volume medio giornaliero degli scambi nel corso dei 20 giorni di negoziazione precedenti la data dell'acquisto.

Si rendo noto che UBI Banca detiene in portafoglio, alla data odierna, complessive n. 5.169.009 azioni proprie, pari allo 0,45% del capitale sociale.

In conformità alla vigente normativa, UBI Banca fornirà un’adeguata comunicazione al pubblico - anche sul sito web del Gruppo, www.ubibanca.it - in merito alle operazioni di acquisto tempo per tempo effettuate entro la fine della settima giornata di borsa successiva alla data di esecuzione delle operazioni stesse. Eventuali modifiche al predetto programma di acquisto verranno tempestivamente comunicate dalla Società al pubblico.