Orrick ha assistito Banca Monte dei Paschi di Siena nella definizione dell’accordo con una società partecipata da fondi gestiti da Warburg Pincus per la vendita di Banca Monte Paschi Belgio, la controllata belga con asset totali di 1,5 miliardi di euro,

prestiti alla clientela per 0,8 miliardi di euro, raccolta diretta pari a 1 miliardo di euro e patrimonio netto di 110 milioni di euro al 31 dicembre 2017.

L’accordo rientra tra gli impegni presi con la Commissione Europea nell’ambito del Piano di Ristrutturazione 2017/2021 ed è un'altra importante tappa nel percorso di rilancio del Gruppo Monte Paschi.

Il prezzo di vendita è stato fissato in 42 milioni di euro, soggetto ad un meccanismo di aggiustamento prezzo.

Warburg Pincus è una delle più longeve ed affermate realtà di private equity del mondo, con più di 45 miliardi di dollari in gestione.

La vendita è soggetta all’approvazione della Banca Nazionale del Belgio e della Banca Centrale Europea.

Il team Orrick che ha seguito l’operazione era guidato dai partner Patrizio Messina ed Emanuela Molinaro, coadiuvati dall’of counsel Alessandro Accrocca e supportati dagli associate Giacomo Bellavia ed Enrico Stefanelli insieme a Serena Mussoni. L’Avv. Leo Peeters ha curato gli aspetti di diritto belga dell’operazione.

MPS è stata assistita da Rothschild come advisor finanziario.