L’ Infinity Film Festival, il primo Festival dei cortometraggi e delle web series in streaming dedicato ai talenti emergenti, giunge al termine. Ieri sera, all’Auditorium Parco della Musica, nell’ambito del Festival Internazionale del Film di Roma, sono stati premiati i vincitori delle categorie miglior corto, migliore web serie e il Premio Speciale della Giuria

Blogger.Il contest, partito il primo marzo 2014, si è rivolto a tutti gli aspiranti registi dai 18 anni in su, che desideravano partecipare attraverso l’invio delle proprie opere inedite – create anche collettivamente – e si è chiuso il 30 aprile. I lavori selezionati dalla direzione di Infinity sono stati disponibili sulla piattaforma dal 1 giugno al 31 agosto e sottoposti al giudizio degli utenti, che, attraverso il proprio voto, hanno decretato i tre vincitori.Con questa iniziativa, Infinity, con il patrocinio di Luiss Creative Business Center, Associazione Produttori Cinematografici e Associazione Produttori Televisivi, si è proposto come talent scout e promotore delle opere creative di aspiranti registi e sceneggiatori di tutta Italia con lo scopo di farli conoscere al grande pubblico anche attraverso spazi dedicati ai corti e alle web series più votati su speciali rubriche delle reti Mediaset. Il premio per il miglior corto è andato a Giulia Palladini, Raffaele Di Bello e Juri Magoga, creatori di Free Go, cortometraggio prodotto nel 2013 all’interno di Film Factory Italia e girato interamente a Milano. Free Go racconta la storia di un giovane che, improvvisamente, si ritrova senza più nulla. A causa della crisi economica gli hanno portato via tutto, o quasi... Riesce a salvare solo il suo frigorifero e, portandolo con sé, comincia a correre per le vie di Milano in cerca di qualcuno che lo accolga. Gli esiti delle visite all'amico del cuore, alla ex fidanzata e alla vecchia zia si rivelano però diverse da quanto si aspettava. Alla fine sarà l'inaspettato incontro con un rigattiere, uno strano ometto dai mille aneddoti, a far scoprire al giovane il suo reale talento restituendogli speranza. Il giovane si risveglierà sul divano di casa sua con il frigorifero al posto giusto. Sembra essere stato solo un sogno, quando qualcuno bussa alla sua porta.Il premio per la migliore web series è stato attribuito a Luca Raffaelli e a Paola Rotasso, due degli autori di Horror Vacui, stagione pilota, descrittiva e introduttiva di quello che poi sarà il vero e proprio “Horror Vacui”. Prodotto da Raphaels Entertainment, nasce da un’idea di Riccardo Sardonè. Si tratta di un’opera corale: 14 personaggi, ciascuno con la propria caratterizzazione psicologica e di etnia e ciascuno con la propria utilità al fine narrativo, tutti ingranaggi che fanno ben funzionare la macchina. Horror Vacui è ambientata in un piccolo paese di campagna nell’Italia del Nord, ma il luogo è universale, gli eventi potrebbero accadere in qualsiasi luogo del mondo.Infine, il premio speciale giuria blogger è stato conferito a Pietro De Silva e Seby Genova, autori de Il ladro di dita, interpretato da Giacomo Nasta, Maurizio D’Agostino e Veronica Liberale. Il ladro di dita racconta la storia di Francesco, un ragazzo appassionato di videogiochi, che dopo l’affascinante racconto del nonno, vivrà una toccante avventura che lo porterà finalmente ad aprirsi alla vita al di là della quotidianità.Infinity è il servizio streaming più innovativo d’Italia che, con una sottoscrizione mensile di 6,99 euro, consente ai propri utenti di vedere oltre 5000 film, fiction, serie tv e cartoon come e quando vogliono. L’offerta è fruibile su Smart TV, TV con decoder connessi a Internet, lettori blu ray, Chromecast, Pc, Tablet, Smartphone e game console.