L’Amministratore Delegato di Rosneft, Igor Sechin, e l’Amministratore Delegato di Eni, Claudio Descalzi, hanno firmato un Accordo di Cooperazione che permetterà alle due società di cooperare nell’ambito dei settori Exploration & Production, nella raffinazione, nel trading, nella logistica e marketing,

nella petrolchimica e nei settori tecnologico e dell’innovazione, sia in Russia sia all’estero. L’accordo è stato firmato a Soči alla presenza del Presidente della Federazione Russa, Vladimir Putin, e del Primo Ministro italiano, Paolo Gentiloni.

L'incontro odierno consolida ulteriormente gli accordi già siglati in precedenza per lo sviluppo congiunto di attività di esplorazione nel Mar Nero e nel Mare di Barents e getta le basi per ulteriori opportunità tra le due società, tra cui la collaborazione nel giacimento di Zohr.

 

Per quanto riguarda il downstream, le parti valuteranno l'utilizzo di tecnologie proprietarie Eni per la lavorazione di residui di olio pesante nelle raffinerie di Rosneft e la cooperazione nelle attività di raffinazione presso le raffinerie dove Eni e Rosneft detengono delle quote.