ENEL si delinea in maniera sempre più netta come eccellenza mondiale in un settore ad elevato contenuto strategico quale quello delle rinnovabili, intorno al quale si giocheranno alcune delle sfide globali più importanti, dall’accesso all’energia alla digitalizzazione delle infrastrutture di

trasmissione, dalla lotta ai cambiamenti climatici alla definizione di nuovi modelli di sviluppo sostenibile.

A sancirlo è un approfondito studio sullo sviluppo della generazione da fonti rinnovabili, pubblicato dal (IEEFA) con sede negli USA, che ha analizzato la performance economica e finanziaria di 11 utilities tra le più importanti al mondo ed ha riconosciuto ENEL come una delle società che meglio stanno interpretando la transizione energetica, posizionandosi tra i leader mondiali di settore, con vantaggi competitivi rispetto alle altre utilities in tutti gli indici di valutazione comparativa utilizzati nello studio.

Alla società italiana viene riconosciuta soprattutto una consolidata leadership che le deriva dall’aver anticipato, rispetto ai principali competitor, l’adeguamento alla transizione energetica, accelerando altresì lo sviluppo di soluzioni tecnologiche legate alla digitalizzazione delle reti, fra cui, in primis, quella degli smart meter.   

 

Particolarmente significativo il fatto che l’importante riconoscimento venga da un istituto americano di elevato prestigio, anche in relazione alla crescente rilevanza che il Gruppo sta assumendo negli USA in virtù delle recenti acquisizioni societarie effettuate nel Paese.  (Farnesina)