A seguito del finanziamento del Ministero per lo Sviluppo Economico, Umbra Cuscinetti, capofila del consorzio, insieme all’Università degli Studi di Perugia (Dipartimento di Ingegneria) e alle aziende umbre Vga srl, Era Electronic System srl e QFP ha iniziato lo sviluppo di un sistema di accumulo di

energia elettrica da fonti rinnovabili. L’obiettivo è quello di risolvere i problemi generati dalla massiccia interconnessione alla rete elettrica degli impianti rinnovabili e rispondere agli ulteriori significativi obiettivi fissati dall’Europa per il 2020 e il 2050 in termini di sfruttamento delle risorse rinnovabili. Il progetto, che si concluderà a ottobre 2019, vede una prima fase di sviluppo della tecnologia innovativa integrata volano-batteria in grado di consentire l’accumulo efficiente di energia da fonti rinnovabili per applicazioni su impianti di piccola taglia (fino a 20 kW) di tipo residenziale aggregato o artigianale.

La sperimentazione di tale tecnologia si appoggia sulle precedenti esperienze di QFP nella realizzazione e test di un Sistema Elettromeccanico a Volano per l’accumulo di energia a basso costo (“Low Cost Flywheel Energy Storage”).

In questa fase del progetto, Umbra Cuscinetti, in collaborazione con l’Università di Perugia, attraverso il Gruppo di macchine e sistemi energetici del Dipartimento di Ingegneria, ha organizzato per il 14 dicembre prossimo presso l’hotel Royal Continental di Napoli un workshop di approfondimento sulle tecnologie di stoccaggio dal titolo “Grid-connected RES plants: innovative and hybrid energy storage solutions”. Il workshop verrà ospitato all’interno della conferenza internazionale European Fuel Cell (EFC17) in programma appunto nella città di Napoli dal 12 al 15 dicembre.

 

Il programma definitivo della giornata prevede il susseguirsi di interventi da parte di aziende ed esperti di rilievo, con la partecipazione di esponenti internazionali del settore, tra gli altri contributi ci saranno quelli del JRC della Comunità Europea, di Csea, Enea e Terna.