Saipem ha firmato il contratto con Eni Angola S.p.A. relativo allo sviluppo del progetto West Hub Development in Angola, che incorpora gli ordini di lavoro precedentemente assegnati e comunicati nel corso del 2016 e del 2017, ed aggiunge lo scopo di lavoro relativo allo sviluppo del campo Vandumbu all’interno del Blocco 15/06.

Le attività aggiuntive, che verranno realizzate dalla divisione E&C Offshore, prevedono l’ingegneria, l’approvvigionamento, la costruzione e l’installazione necessarie allo sviluppo del campo sottomarino Vandumbu in acque profonde da 1300 a 1500 metri. Il progetto nel suo complesso include la realizzazione di due condotte di produzione in materiale speciale, della posa di cavi ombelicali e di linee di servizio di vari diametri (Subsea, Umbilicals, Risers & Flowlines - SURF).

Oltre a tale contratto, Saipem si è aggiudicata una nuova commessa nel Golfo del Messico relativa al trasporto e installazione della piattaforma di compressione CA-KU-A1 per conto di Dragados Offshore de Mexico S.A. de C.V. (DOMSA). Le attività verranno effettuate dalla nave semi-sommergibile Saipem 7000.

Saipem si è aggiudicata, inoltre, nuovi contratti nel Drilling Offshore, in due aree geografiche di primario interesse per la società. Nell’offshore norvegese è stata assegnata da A/S Norske Shell l’attività di perforazione di un pozzo, più uno opzionale. I lavori verranno eseguiti dal mezzo semi-sommergibile di sesta generazione Scarabeo 8, a partire dal secondo trimestre 2018 per una durata di circa 2 mesi.

Nel Golfo Arabico, Saipem eseguirà attività di perforazione per conto di National Drilling Company (NDC) che impegneranno il jack-up di ultima generazione Perro Negro 8 per un periodo di 10 mesi a partire dalla fine del 2017.

 

Saipem, infine, si è aggiudicata contratti anche nel Drilling Onshore in Kazakhstan, Romania, Argentina e Bolivia, consolidando la diversificazione geografica in questo settore di attività. Il valore complessivo delle suindicate acquisizioni è di circa 380 milioni di USD.