CCIR

Eni ha annunciato che si è conclusa l’operazione di fusione tra Point Resources AS e Eni Norge AS, consociata di Eni S.p.A, dando vita a Vår Energi, società indipendente leader nel settore dell’esplorazione e produzione di idrocarburi in Norvegia.

La fusione è avvenuta in seguito al completamento delle condizioni previste, tra cui l’accensione di un finanziamento non recourse sugli sponsor formalizzato per 3 miliardi di dollari, e l’ottenimento delle approvazioni normative.

Vår Energi, detenuta da Eni con una quota del 69,6%, e da HitecVision con una quota del 30,4%, conta circa 800 persone e un portafoglio di 17 giacimenti di olio e gas con un'ampia copertura geografica, dal Mare di Barents al Mare del Nord. Si stima che avrà una produzione nel 2018 di circa 170.000 barili di olio equivalente al giorno (boepd) e riserve per oltre 1.250 milioni di barili di olio equivalente. Si attende una produzione in crescita dal portafoglio esistente fino a raggiungere 250.000 boepd nel 2023.

La performance HSE, la realizzazione dei progetti e l'efficienza produttiva saranno le priorità del management, Kristin F. Kragseth, Amministratore Delegato e Philip D. Hemmens, Presidente del Consiglio di Amministrazione.

La creazione di Vår Energi AS è un passo fondamentale nella strategia di rafforzamento della presenza di Eni nei paesi dell'area OCSE con ulteriore potenziale nel settore dell’Upstream.