Progetto MiniBond Italia, il fondo che investe in minibond gestito da Zenit SGR, Società di Gestione del Risparmio indipendente italiana, brinda alla fine dell’anno con il perfezionamento di un investimento pari a 2 milioni di Euro nel minibond emesso da Gestioni Piccini. In un’ottica di diversificazione del portafoglio,

il Fondo Progetto Minibond Italia questa volta ha puntato sul settore vinicolo, selezionando una Società che svolge l’attività di imbottigliamento e di commercializzazione di vini nazionali di qualità tra i quali si possono annoverare il Brunello di Montalcino e il Chianti.

Si tratta della prima emissione di minibond garantita dalla produzione vinicola mediante un privilegio speciale, costituito a favore dei portatori dei titoli, a tutela del corretto adempimento di tutte le obbligazioni derivanti dall’emissione dei Titoli di debito. L’istituzione di un privilegio speciale sul magazzino, ben si sposa con le dinamiche di business del comparto vinicolo particolarmente adatto ad utilizzare i MiniBond secured.

 

L’emissione è caratterizzata da un tasso cedolare pari al 5,5%, ammontare complessivo pari a 5 milioni di euro e da una durata pari a 6 anni, con rimborso a partire dal 2018.          “Con il MiniBond di Gestione Piccini, Il Fondo PMI ha concluso il suo undicesimo investimento. – afferma Giovanni Scrofani, Responsabile del Fondo Progetto MiniBond Italia di Zenit SGR -. Siamo orgogliosi di continuare a contribuire alla crescita dell’economia reale del nostro Paese investendo in progetti di aziende appartenenti a diversi settori del Made in Italy per offrire ai nostri investitori un portafoglio diversificato e con un ottimo rendimento”.