Il Consiglio di Amministrazione di Emak S.p.A. (MTA, STAR) ha approvato i risultati consolidati del primo semestre 2017.  Il Gruppo Emak ha realizzato nel primo semestre ricavi consolidati pari a € 234,1 milioni, rispetto a € 229,9 milioni del pari periodo dello scorso esercizio, in aumento dell’1,8%.

Tale incremento deriva per l’1,1% dalla crescita organica e per lo 0,7% dall’effetto positivo del cambio.

L’EBITDA ha raggiunto il valore di € 32,5 milioni, pari al 13,9% dei ricavi rispetto a € 30,2 milioni, pari al 13,1% dei ricavi del primo semestre 2016. L’incremento del 7,5% del risultato del periodo è da ricondursi per la maggior parte alla crescita del fatturato e al favorevole mix ricavi tra i diversi settori operativi.

L’utile operativo è stato pari a € 26,4 milioni, contro € 23,7 milioni del pari periodo dello scorso esercizio. L’utile netto del primo semestre 2017 è pari a € 16,2 milioni, contro € 15,8 milioni del pari periodo 2016, in aumento del 2,4%. Il risultato è stato influenzato dalla gestione cambi negativa, principalmente da valutazione di fine periodo, per € 2,7 milioni rispetto ad un valore positivo di € 2 milioni nel primo semestre 2016.

L'autofinanziamento gestionale è pari a € 22,3 milioni, in linea con il dato del primo semestre 2016.  Gli investimenti in immobilizzazioni materiali e immateriali effettuati nel corso del primo semestre 2017 ammontano a complessivi € 7,4 milioni.

Il patrimonio netto consolidato al 30 giugno 2017 è pari a € 188,6 milioni contro € 181,7 milioni al 31 dicembre 2016. La posizione finanziaria netta passiva si attesta a € 86,2 milioni al 30 giugno 2017 contro € 106 milioni al 30 giugno 2016 e € 80,1 milioni al 31 dicembre 2016.