Il Consiglio di Amministrazione deliberato di attribuire agli azionisti un acconto sul dividendo 2017 di €0,40 per ciascuna azione in circolazione alla data di stacco cedola del 18 settembre 2017 con messa in pagamento il 20 settembre 2017, come anticipato al mercato il 28 luglio scorso in occasione

della pubblicazione dei risultati del secondo trimestre. Ai possessori di ADRs registrati entro il 19 settembre 2017, quotati alla Borsa di New York e rappresentativi ciascuno di due azioni Eni, sarà distribuito un acconto dividendo di €0,80 per ADR, pagabile il 6 ottobre 2017.

La società di revisione ha rilasciato il parere previsto dall’art. 2433-bis, comma 5, del codice civile.

 

L’acconto dividendo è stato deliberato sulla base della situazione contabile della capogruppo Eni SpA al 30 giugno 2017 redatta secondo gli IFRS, che chiude con l’utile netto di €2.450 milioni.