Beni Stabili S.p.A. Siiq ha lanciato l’emissione obbligazionaria (senior unsecured notes) per un importo nominale complessivo di € 300 milioni (le “Obbligazioni”), con una durata di 7 anni e con una cedola a tasso fisso del 1,625% annuo. Le Obbligazioni sono state prezzate ad uno

spread di 115 punti base sul tasso swap di riferimento.

La transazione è stata sottoscritta per circa 7 volte con ordini superiori a € 2 miliardi. Un ampio e diversificato pool di investitori di ottima qualità ha partecipato alla transazione, confermando il maggior interesse per il profilo di Beni Stabili da parte della comunità finanziaria internazionale, anche a seguito della decisione di ottenere un “rating”. Alle obbligazioni è stato assegnato un rating di BBB- da S&P Global, in linea con il rating conferito a Beni Stabili. Si tratta di un traguardo chiave che conferma il riconoscimento dei forti fondamentali economici della Società quale REIT (real estate investment trust) europeo.

Con questa operazione, che rientra all’interno della strategia di diversificazione delle fonti di finanziamento di Beni Stabili, la Società ha ulteriormente allungato la scadenza media del debito riducendone allo stesso tempo il costo. Le Obbligazioni saranno emesse sotto la pari (re-offer price 99,47%) con un valore nominale unitario minimo di Euro 100.000 e multipli di Euro 1.000 fino a un massimo di Euro 199.000. La data di emissione e di regolamento delle Obbligazioni è prevista per il 17 ottobre 2017. Sono già state presentate le richieste sia alla Commission de Surveillance du Secteur Financier (CSSF) per l’approvazione del prospetto relativo all’emissione delle Obbligazioni, sia alla Borsa di Lussemburgo (Luxembourg Stock Exchange) per la quotazione delle Obbligazioni nel listino ufficiale e per la loro ammissione a negoziazione sul mercato regolamentato alla data di emissione.

 

I proventi netti dell’emissione delle Obbligazioni saranno destinati dalla Società per rifinanziare il debito in scadenza e per soddisfare altre esigenze societarie di finanziamento. Il collocamento è rivolto esclusivamente a investitori qualificati e le Obbligazioni non saranno offerte o vendute in nessuna giurisdizione nella quale l’offerta o la vendita di strumenti finanziari siano vietate ai sensi della legge applicabile. Si applicano le restrizioni di vendita generali oltre a quelle previste dagli ordinamenti degli Stati Uniti d’America, del Regno Unito e della Repubblica italiana. Banca IMI S.p.A., BNP Paribas, Crédit Agricole Corporate and Investment Bank, Société Générale Corporate & Investment Banking e UniCredit Bank AG agiscono in qualità di Joint Lead Managers.