NH Hotel Group ha presentato i risultati dei primi nove mesi dell'anno, che riflettono ancora una volta una solida e sostenibile crescita dei ricavi in tutti i mercati, prestazioni superiori rispetto ai suoi competitor in tutte le principali destinazioni in cui opera il Gruppo e una gestione efficiente nel controllo dei costi operativi.

Per un altro trimestre, i ricavi consolidati del Gruppo superano nuovamente quelli registrati nello stesso periodo dell'anno precedente, con un aumento del 6,7% a € 1.168,6 milioni.  La Società è solidamente in crescita in tutti i mercati e registra performance migliori della concorrenza diretta nelle principali destinazioni in cui opera. Come risultato, NH Hotel Group ha incrementato di € 73,1 milioni il fatturato rispetto ai primi nove mesi dello scorso anno.

Per Ramón Aragonés - CEO di NH Hotel Group - gli elementi chiave del successo di questo periodo sono stati il buon andamento del fatturato del Gruppo in tutti i mercati e la gestione manageriale dell’efficienza evidente dall’ottimo rapporto di conversione del reddito con l'EBITDA del 63%. Aragonés sottolinea che "NH Hotel Group si dimostra essere in una situazione molto favorevole per conseguire i propri obiettivi nei prossimi anni, grazie all'evoluzione positiva del business e ai piani recentemente annunciati". In riferimento a questi ultimi, l'Amministratore Delegato di NH Hotel Group afferma che "Promuoveremo la redditività dei marchi premium del Gruppo; sosterremo una strategia commerciale e di pricing dinamica; continueremo con la nostra politica attiva di rotazione degli asset e di analisi delle opportunità nel riposizionamento degli hotel con il maggior potenziale; ci concentreremo sulla gestione efficace delle operazioni della Società e resteremo focalizzati sulla generazione di cassa e la riduzione il debito".

 

L'Italia mostra un aumento dei ricavi per camera disponibile comparabili (RevPAR) del 5,8%, con un aumento dei prezzi del 5,3% e dell'occupazione dello 0,4%. Il comportamento di questo mercato è stato particolarmente favorevole nelle città secondarie. Il fatturato totale è cresciuto del 3,5% a € 203,7 milioni mentre l'EBITDA è aumentata del 21,1% a € 39,5 milioni.