Il CdA di DeA Capital Alternative Funds S.G.R. S.p.A. ha deliberato l’avvio del fondo IDEA CCR (CORPORATE CREDIT RECOVERY) II, secondo fondo dedicato ad operazioni di DIP (Debtor-in-Possession) Financing sul mercato italiano. IDeA CCR II, come il primo fondo lanciato con successo nel giugno 2016,

ha l’obiettivo di contribuire al rilancio, allo sviluppo e alla valorizzazione di imprese italiane di medie dimensioni, con fondamentali industriali solidi e, alcune delle quali, in situazione di tensione finanziaria. La strategia di investimento prevede la focalizzazione delle risorse sul business delle aziende, supportando gli azionisti e il management con una logica industriale e finanziaria, anche attraverso, a seconda dei casi, il rafforzamento patrimoniale e della squadra manageriale e, ove opportuno, mediante immissione di nuova finanza, generando valore per tutti gli stakeholders coinvolti.

Il Fondo si compone di due comparti: il Comparto Crediti e il Comparto Nuova Finanza.  Al Comparto Crediti hanno contribuito i principali gruppi bancari italiani: UniCredit, Intesa Sanpaolo, Banco BPM, BNL, UBI Banca, MPS, Banca IFIS e Credito Valtellinese, che hanno ceduto al Fondo taluni crediti vantati verso 24 società, appartenenti a 9 gruppi industriali italiani, individuati di concerto con il team di gestione del Fondo. I crediti selezionati si riferiscono ad aziende industriali, caratterizzate da un forte riconoscimento del marchio, come Canepa e Snaidero, importanti basi produttive in Italia e una spiccata vocazione all’internazionalizzazione.

 

Il Comparto Nuova Finanza ha raccolto il commitment per le risorse finanziarie a supporto dei piani di rilancio delle imprese, oltre che da DeA Capital S.p.A., sponsor del Fondo, da altri investitori istituzionali (es. Fondazioni, Assicurazioni, Banche) e da diversi Family Office.