Il Consiglio di Amministrazione di GIMA TT S.p.A. ha preso visione delle stime preliminari dei principali dati gestionali dell’esercizio 2017. GIMA TT ha riportato nel 2017 ricavi preliminari pari a 151,8 milioni di euro, evidenziando una crescita del 51,2% rispetto ai 100,4 milioni al 31 dicembre 2016.

In forte crescita il margine operativo lordo (EBITDA) ante oneri non ricorrenti relativi alla quotazione salito a 63 milioni di euro (+56,7% rispetto ai 40,2 milioni al 31 dicembre 2016) e il margine operativo lordo (EBITDA) salito a 61,7 milioni di euro (+53,4% rispetto ai 40,2 milioni al 31 dicembre 2016).

In significativo aumento il portafoglio ordini che ha raggiunto 110,4 milioni di euro, evidenziando un +24,6% rispetto agli 88,6 milioni al 31 dicembre 2016.

La posizione finanziaria netta preliminare è positiva e pari a 45,8 milioni di euro, sostanzialmente in linea con quella dell’anno precedente (45,2 milioni di euro); il dato include l’esborso complessivo di 27 milioni di euro per il pagamento dei dividendi relativi all’utile dell’esercizio 2016.

Nel commentare i dati, Sergio Marzo, Presidente di GIMA TT, ha dichiarato: “Siamo molto soddisfatti dei risultati preliminari della Società che delineano un esercizio in forte crescita rispetto all’anno precedente. Il mercato ha apprezzato la grande capacità innovativa di GIMA TT nel progettare macchine per il confezionamento dei prodotti derivati del tabacco e ci ha premiato con un significativo aumento del portafoglio ordini e con un flusso di ordini in crescita anche nel mese di gennaio appena concluso. La posizione finanziaria netta positiva e la forte generazione di cassa ci consentiranno sia di attuare operazioni strategiche volte ad aumentare il valore della Società, sia di remunerare gli azionisti. Le stime preliminari confermano la validità della nostra strategia focalizzata sulla continua ricerca dell'eccellenza nella progettazione di soluzioni innovative per il packaging del tabacco, in particolare per i prodotti di nuova generazione a rischio ridotto”.