CCIR

Massa Fiduciaria del Gruppo Cassa di Risparmio di Asti pari a 15 miliardi di euro e Prodotto Bancario Lordo oltre 22 miliardi di euro. Ulteriore rilevante espansione delle masse di risparmio gestito (+453 milioni di euro rispetto al 31/12/2016; +16,02%) e conseguente incremento della quota ricorrente di ricavi da servizi quale

positivo risultato delle iniziative di sviluppo intraprese e dei relativi investimenti. Positiva dinamica degli impieghi economici a clientela (+4,02% rispetto a fine 2016) che riflette il costante impegno nel supportare imprese e famiglie anche tramite l’attività creditizia.

Marcata contrazione del costo del rischio, con rettifiche nette su crediti in diminuzione a/a del 48,73%. Stock di crediti in Sofferenza e di Inadempienze Probabili in riduzione sia in termini assoluti che di incidenza sugli impieghi, pur in sostanziale assenza di operazioni di cessione. Significativa riduzione, pari a -58% a/a, sia dei flussi di ingresso a sofferenze sia del tasso di decadimento.

 

Utile netto consolidato a 32,8 milioni di euro (+35,31% rispetto a fine 2016) – superiore agli obiettivi nonostante i costi straordinari connessi all’attivazione del “Fondo Esuberi” e l’ulteriore svalutazione del Fondo Atlante – che sale a 47,3 milioni (+33,21% a/a) escludendo i contributi e gli oneri relativi al sistema bancario  e gli accantonamenti per il Fondo Esuberi.