L’Assemblea dei Soci di Etica Sgr, riunitasi a Milano sotto la Presidenza di Ugo Biggeri, ha approvato il Bilancio Integrato 2017 che evidenzia un utile lordo che corrisponde a circa 5,6 milioni di euro e un utile netto che corrisponde a 3,8 milioni di euro. Il risultato è dovuto alle commissioni attive,

che valgono 42 milioni di euro, e al margine di intermediazione, che si è attestato a 12,7 milioni di euro. Ai Soci verrà distribuito un dividendo superiore ai 3 milioni di euro, pari a 6,8 euro per azione. In considerazione del buon andamento della Società, i Soci hanno deliberato di devolvere una parte degli utili, pari a circa 100 mila euro, per future erogazioni liberali.

Crescono patrimonio e clienti.  Nel 2017 la raccolta netta dei fondi Valori Responsabili è stata di 241 milioni di euro, mentre il patrimonio in gestione è cresciuto di circa il 9%, arrivando a 3,19 miliardi di euro. È salito in modo significativo anche il numero dei clienti (contratti) che, a fine anno, si attestava a oltre 175.000 (+16%). Secondo le ultime rilevazioni di Assogestioni, al 31 dicembre 2017, Etica Sgr è il primo operatore in Italia nel settore dei fondi comuni sostenibili e responsabili, con una quota di mercato pari al 38% .

Engagement 2017.  Nel corso dell’anno, Etica Sgr ha continuato l’attività di engagement con le aziende, una strategia di investimento sostenibile e responsabile (SRI) che reputiamo fondamentale. L’engagement si sostanzia nell’attività di dialogo con il management delle imprese e nell’esercizio dei diritti di voto connessi alla partecipazione al capitale azionario. Durante l’anno la Sgr ha votato nelle Assemblee degli azionisti di 17 aziende, di cui 11 italiane e 6 estere. Per la prima volta la Sgr è intervenuta fisicamente all’Assemblea di una società straniera. Nel 2017 l’attenzione si è concentrata su temi, ricondotti agli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile (SDGs, Sustainable Development Goals delle Nazioni Unite), rilevanti per Etica Sgr quali la gestione delle emissioni di CO2 e altri gas climalteranti, il lavoro dignitoso, la trasparenza fiscale, le politiche sulla remunerazione, la parità di genere

Il supporto alla microfinanza e al crowdfunding in Italia.  Il buon andamento della raccolta del 2017 ha consentito di incrementare il sostegno all’economia reale e alla micro-imprenditoria italiana: l’importo del fondo a supporto di iniziative di crowdfunding e a garanzia di progetti di microfinanza in Italia è salito a circa 3 milioni di euro. Questo fondo, alimentato attraverso il contributo facoltativo dei sottoscrittori dei fondi Valori Responsabili (0,1% del capitale investito), nel 2017 ha permesso a Banca Etica - che lo gestisce - di erogare 84 microfinanziamenti, il 61% dei quali ha fatto avviare nuove iniziative imprenditoriali.