Prosegue la tendenza favorevole rilevata lo scorso anno su tutti i mercati, specialmente in Italia (+9,5%), Benelux (+8,1%) e Spagna (+6,4%), situazione che innalza le entrate totali del Gruppo fino a raggiungere i 344,6 milioni di euro, sebbene il primo trimestre sia

stagionalmente il periodo di contributo più basso per il Gruppo e in questo esercizio abbia subito l’effetto della tempistica del break della Settimana Santa

Il miglioramento dell’occupazione e la crescita del prezzo medio hanno favorito l’incremento del volume medio delle entrate per camera disponibile (RevPAR) pari al 3,3%

L’aumento delle entrate e il controllo dei costi hanno permesso di raggiungere un EBITDA ricorrente(1) pari a 15,7 milioni di euro, 5 milioni di euro in più rispetto al primo trimestre dell’esercizio precedente, e un miglioramento del margine pari a 1,3 punti percentuali fino a raggiungere il 4,6%

Il risultato netto ricorrente è migliorato di 4,7 milioni di euro nel trimestre di minor apporto annuale e l’utile netto totale raggiunge i 21,7 milioni di euro, vale a dire un incremento pari a 46,5 milioni di euro rispetto al 2017, favorito dalla strategia di rotazione degli asset di un hotel in Olanda durante il periodo

Il Consiglio d’Amministrazione ha deliberato l’esercizio del diritto di conversione anticipata dell’obbligazione convertibile la cui scadenza era stata fissata per novembre 2018, portando così a termine il processo di riduzione del debito iniziato nel 2015

Previsioni favorevoli per il 2018.  Il buon inizio dell’esercizio e le prospettive positive permettono alla Compagnia di confermare la previsione per il 2018 relativa al raggiungimento di un EBITDA (ricorrente prima della reversione degli oneri e plusvalenze derivate dalla rotazione degli asset) pari a 260 milioni di euro che, insieme alla conversione anticipata dell’obbligazione convertibile, permetterà di ridurre significativamente il rapporto di indebitamento finanziario netto fino a raggiungere il valore di 1,2x. (vs. 5.6x del 2015).

NH Hotel Group ha presentato i risultati corrispondenti al primo trimestre 2018, che confermano l’eccellente evoluzione della Compagnia durante lo scorso anno, indicano un’efficiente gestione operativa dell’attività nel periodo considerato e mostrano il risultato delle significative misure messe in atto per incrementare la solvenza finanziaria del Gruppo.

Per il CEO di NH Hotel Group, Ramón Aragonés, “La Compagnia continua a trarre beneficio dalle decisioni strategiche implementate, che stanno consentendo di raggiungere i risultati anno dopo anno, in linea con gli ambiziosi obiettivi stabiliti dal Gruppo. Nell’attuale contesto positivo, NH Hotel Group continua nel suo impegno teso a migliorare il proprio prodotto e servizio, incrementare la propria efficienza operativa e rinforzare la propria struttura finanziaria.”

L’Italia è la regione che ha registrato la migliore performance del trimestre, con un aumento del RevPAR del 9,9% favorito dalla crescita dei prezzi pari al 6,5% e al 3,2% dell’occupazione. Da sottolineare l’evoluzione favorevole di Roma, Milano e delle città secondarie. Il fatturato comparabile dell’Italia, includendo gli hotel in ristrutturazione, raggiunge i 58,7 milioni di euro, ben 4,6 milioni di euro più rispetto all’anno precedente. L’EBITDA aumenta di 2,7 milioni di euro rispetto all’anno precedente fino a raggiungere i 4,7 milioni di euro.