Grazie alla garanzia emessa da SACE SIMEST e Intesa Sanpaolo, l’azienda italiana ha ottenuto dalla malese Petronas un’importante commessa di 308 milioni di USD per la realizzazione di un impianto petrolifero nel sud dell’Iraq.

L’impianto verrà realizzato in partnership con China Petroleum Engineering & Construction Corporation, società di engineering e contracting della compagnia petrolifera del governo cinese

SACE SIMEST ha supportato - insieme al Gruppo Intesa Sanpaolo - la società di ingegneria e contracting PEG, Progetti Europa & Global S.p.A., nell’acquisizione di un’importante commessa a Garraf, nel sud dell’Iraq.

Grazie alla garanzia congiunta offerta da SACE SIMEST e Intesa Sanpaolo, la società romana si è aggiudicata la realizzazione di un impianto di trattamento di petrolio greggio da realizzare nel campo petrolifero di Garraf, nei pressi di Nassirya, attualmente affidato in gestione a Petronas Carigali Holding Iraq Holding B.V., Gruppo Petronas, leader mondiale nel settore Oil & Gas.

PEG (Progetti Europa & Global SPA) è una società attiva nella progettazione e realizzazione di impianti industriali “chiavi in mano” per il settore Oil & Gas e nella progettazione e il management di Infrastrutture quali ferrovie, autostrade, porti ed aeroporti In particolare nel settore Oil & Gas realizza impianti di trattamento e separazione di petrolio e gas, stazioni di pompaggio, impianti di stoccaggio e in generale sistemi di trasporto per prodotti petroliferi, soprattutto in geografie mediorientali e nord africane.

L’Iraq sta affrontando una delicata fase di transizione politica, economica e di ricostruzione che, anche grazie all’afflusso di investimenti internazionali, offre alle imprese opportunità di intervento in diversi settori. Attraverso questa operazione, il Polo SACE SIMEST, conferma il proprio impegno a supporto delle eccellenze italiane nel mondo, anche in un mercato complesso come quello iracheno, dove risultano fondamentali soluzioni assicurative e finanziare in grado di mitigare i rischi.