Le tecnologie intelligenti offrono prezioso sostegno anche nel quotidiano d’insegnanti ed educatori. Tipico esempio è quello dell’asilo „Evangelisches Haus für Kinder“ della piccola cittadina bavarese di Fischbach, dove le insegnanti si prendono cura di una squadra di 70 bambini di età compresa tra i 3 mesi e sei anni.

Dopo i lavori di ristrutturazione nel 2014, è stato possibile installare una singola centralina attraverso la quale attivare e regolare tutti i dispositivi dell’impianto domotico della scuola. Con myGEKKO, il sistema intelligente per l’automazione domestica, educatrici e insegnanti risparmiano ogni giorno tempo prezioso da investire in importanti esercizi pedagogici per i loro piccoli scolari.

 Le sfide tecniche da affrontare nella costruzione del sistema domotico erano grandi: la necessità era quella di regolare tutti gli impianti dell’edificio per mezzo di un’unica centralina. Dall’illuminazione automatica degli ambienti, alla chiusura temporizzata degli accessi all’edificio a orari prestabiliti della giornata, dalla gestione dell’impianto di riscaldamento dell’acqua a quello di ventilazione. A monitorare il tutto, anche un sistema d’allarme in grado di accendersi e spegnersi autonomamente. Tutti i dispositivi e i diversi impianti dovevano essere collegati tra loro. Questa era la vera sfida: una tecnologia intelligente in grado di controllare in maniera automatica tutti gli impianti dell’edificio, così che le educatrici potessero dedicarsi indisturbate all’insegnamento. Dozzine di bambini che si divertivano a giocare sensa sosta con gli interrutori della luce; genitori che entravano e uscivano dall’edificio, aprendo e chiudendo porte – a Fischbach si sentiva il bisogno di un sistema che garantisse maggiore sicurezza nella gestione dei dispositivi e più efficienza e risparmio sui consumi di energia.

Un sistema centralizzato è la soluzione.  La grande sfida di progetti complessi come questo sta nella capacità di allacciare a un unico sistema centrale i diversi impianti intelligenti presenti nell’edificio. „Sono molti i sistemi che si definiscono intelligenti, pur non rivelandosi tali. La soluzione più efficace – e certamente quella più professionale – deve provvedere a regolare l’impianto elettrico, di riscaldamento, quello di ventilazione e dell’aria condizionata per mezzo di un’unica centralina“, commenta così Roland Stöckl, amministratore delegato di Stöckl GmbH, impresa tedesca specializzata nell’automazione degli edifici, e responsabile dello sviluppo di un sistema domotico ad hoc per l’Evangelisches Haus a Fischbach. Di solito, gli impianti di riscaldamento e ventilazione si installano separatamente. L’allacciamento dei vari dispositivi è poi però tutt’altro che banale. Tra gli altri, un grosso problema diventa stabilire da quale impianto dipendano eventuali malfunzionamenti del sistema; infatti nel sistema centralizzato ogni dispositivo viene collegato agli altri in serie. Per gli uffici competenti alla gestione e supervisione dell’intero impianto, questo presuppone una mole di lavoro considerevole. Nel peggiore dei casi, gestire le tecnologie intelligenti dell’asilo richiederebbe alle educatrici un tempo paragonabile a quello dedicato a un bambino.

Semplice ed efficace.  Gerhard Strobel, il responsabile di tutti gli impianti dell’asilo, ha trovato in myGEKKO la soluzione ideale: „E’ facile regolare la centralina secondo le proprie necessità – e per farlo non ho neppure bisogno di trovarmi sul posto di lavoro. E’ possibile connettersi al sistema centrale anche da casa con il laptop“, spiega soddisfatto Strobel, il solo ad occuparsi in prima persona della gestione della centralina. La myGEKKO Slide è l’unità di gestione e controllo ideale. „Il cliente ha bisogno di un sistema che prima di tutto si riveli facile da utilizzare. Con la nostra Slide gli viene offerta una soluzione elegante, semplice e comoda“, spiega l’esperto di domotica e amministratore delegato di myGEKKO | Ekon Srl, Hartwig Weidacher.

Il processo è davvero semplice: prima viene installata la centralina e successivamente vengono allacciati al sistema centrale tutti i dispositivi dell’edificio. La peculiarità di questo tipo di soluzione domotica è la possibilità di integrare in maniera facile e veloce gli impianti d’automazione – siano essi wireless o via cavo – già presenti nell’edificio. „Ad una certa ora del giorno posso accendere le luci in una stanza o azionare il sistema di riscaldamento, controllando con regolarità i consumi e le prestazioni dei singoli impianti“, sottolinea Strobel. Da esperto di programmazione e tecnico di lunga data, anche Roland Stöckl si dice entusiasta della velocità e semplicità d’installazione di un sistema myGEKKO: „La lunga fase di programmazione si salta del tutto. Di solito occorrerebbe una settimana intera per l’installazione di un sistema domotico efficiente. Con myGEKKO bastano due giorni – e solo nel caso in cui il sistema sia davvero complesso. Un edificio dalle funzionalità standard lo rendiamo intelligente e operativo in un solo pomeriggio“, conferma Stöckl.

 Risparmio – di tempo e denaro.  Per gli insegnanti dell’asilo a Fischbach un sistema centralizzato di questo tipo è un grande alleato: con myGEKKO educatrici ed educatori non devono più occuparsi di sbrigare tediosi e dispendiosi compiti di routine quali luci, riscaldamento o arieggiare gli ambienti. In più, grazie al moderno sistema di allarme e al controllo automatico temporizzato delle uscite e delle entrate, l’edificio rispetta i più rigorosi standard di sicurezza. Il timore dei dipendenti di dovere frequentare un corso intensivo in materia smart home per gestire le tecnologie dell’asilo si è rivelato presto infondato: grazie alle impostazioni scelte dal tecnico, Gerhard Strobel, tutti gli impianti si attivano in un clic. „E’ semplicissimo. Con la myGEKKO Slide mi basta un piccolo gesto per spegnere tutte le luci nell’edificio“, commenta soddisfatta la direttrice dell’asilo Petra Bohnsack.

 

Una centralina intelligente offre molto più che semplice comfort. „Grazie a myGEKKO riusciamo a ridurre i consumi di energia, eguagliando quelli di una palazzina monofamiliare – nonostante l’asilo copra una superficie di circa 900 metri quadrati. Prendiamo ad esempio l’impianto di ventilazione: i consumi energetici si sono ridotti addirittura dell’80 per cento“, fa notare Strobel. Il sistema nel suo complesso, potendo misurare e analizzare regolarmente i livelli di consumo energetico dell’edificio grazie alla myGEKKO Slide, ha guadagnato molto in termini di efficienza, consentendo all’asilo di risparmiare risorse utili da investire in settori importanti per l’istruzione dei bambini.