In occasione della seconda edizione milanese del PrestaShop Day, Presta Shop fa il punto sullo stato dell’arte del sempre più dinamico mercato e-commerce in Italia e annuncia sei nuove importanti partnership che vanno ad arricchire gli importanti traguardi raggiunti dall’azienda nei

suoi primi dieci anni di attività. La nuova edizione dell’evento dedicato a scoprire le nuove frontiere del commercio digitale si focalizza sul tema della “scalabilità”, fattore di successo sempre più critico nel mercato del commercio digitale.  L’appuntamento si conferma un’occasione unica di incontro e confronto per chi opera nel settore e per chi desidera affacciarsi al mondo online: professionisti del web e dell’ecommerce, influencer, e-Merchants, imprenditori, startup, sviluppatori e designer, agenzie web e studenti.

Nel nostro Paese l’e-commerce prosegue la sua ascesa, con un aumento del 16% del valore di mercato rispetto al 2016, che si stima quest’anno oltre i 23 miliardi di euro. Lo dimostrano i dati presentati durante l’evento da Francesca Bazzi, Economic & Business Advisor di Netcomm, che sottolineano il potenziale del segmento a rappresentare un importante driver nello sviluppo del business in Italia e la progressiva maturità dei comportamenti di acquisto degli utenti italiani in rete. Basti pensare che rispetto all’universo internet attuale – che conta circa 30,9 milioni di persone, ovvero quasi la metà della popolazione – oltre la metà è composto da acquirenti online abituali: sono infatti 15,6 milioni i compratori che acquistano online almeno una volta al mese. Ancora una volta le nuove tecnologie sono al centro di questa evoluzione, dal momento che quasi un acquisto online su quattro transita da un dispositivo mobile[1].

 

Turismo – che genera da solo quasi il 40% del valore di mercato – informatica, elettronica di consumo e fashion (circa il 10%) sono i mercati che per primi si sono affacciati al digitale rappresentando ora un’importante fetta di mercato, ma che prospettano ulteriori importanti margini di crescita. Tra i settori verticali emergenti e in più forte crescita si registrano il food (trainato dal successo del fenomeno del food delivery), l’arredamento e la cosmetica. Lo dimostra il successo di grandi colossi ma anche di realtà di nicchia come Fruttaweb – primo e-commerce in Italia di frutta e verdura che dispone di oltre 1.300 varietà perfette per ricette casalinghe e per il benessere quotidiano – che ha saputo unire nella sua offerta tradizione e innovazione, e WeBeers, e-commerce che offre le migliori birre artigianali anche con formula abbonamento.