CCIR

L’abbigliamento maschile italiano vola insieme all’ICE - Agenzia per la promozione all’estero e l’internazionalizzazione delle imprese italiane negli Stati Uniti, dove, in un immaginario coast to coast che lo porterà da New York a Las Vegas

 in occasione del MRket Trade Show, verranno presentate le collezioni autunno/inverno 2014 -2015 del segmento classico di alto livello e degli accessori uomo. Dal 26 fino al 28 gennaio 2014 il Javits Center di  Manhattan, ospiterà infatti la collettiva composta da 43 aziende italiane per un totale di 48 marchi, mentre una collettiva di 19 aziende in rappresentanza di 21  marchi prenderà parte all’edizione in programma presso il Venetian Hotel di Las Vegas, dal 17 al 19 febbraio. Dodici le aziende che vi partecipano per la prima volta. Il MRket Trade Show, giunto alla sua decima edizione newyorkese e alla tredicesima edizione californiana, si svolge due volte l’anno nelle città di Las Vegas (dal febbraio 2008) e di New York (dal luglio 2009), confermandosi quale appuntamento d’oltreoceano più importante per la moda maschile, dedicata al consumatore dal gusto ricercato, che ama vestire in modo classico, senza trascurare gli ultimi dettami dello stile.  Per entrambe le tappe l’Agenzia ICE dedica agli espositori italiani aderenti alla Collettiva un’area interamente destinata al Made in Italy, resa ancor più esclusiva da un allestimento personalizzato che li distingue rispetto ai concorrenti di altri Paesi.  Le aziende della collettiva espongono una vasta gamma di prodotti: dal classico sartoriale, all’abbigliamento sportivo, con una particolare attenzione ai capi spalla e agli accessori come cravatte, sciarpe e cappelli. Ben rappresentate anche le aziende di camiceria, maglieria, calzetteria e calzature. All’interno dell’area predisposta da ICE Agenzia per i partecipanti italiani, sarà presente un Meeting Point, che offrirà sostegno tecnico e commerciale sia ai visitatori che agli espositori. I  visitatori sono i più importanti dettaglianti americani provenienti da 47 Stati USA, oltre che da Australia, Canada, Carabi, Cina e Messico. Secondo i dati dell’US Dept. of Commerce, elaborati da ICE New York, nel 2013 le importazioni USA dall’Italia di abbigliamento uomo sono state pari a 531, 43 milioni di dollari,corrispondenti a una quota di mercato del 2,18%, in crescita del 4% sul 2012.