CCIR

EBIT adjusted a 7,3 miliardi di euro, margine di NAFTA in crescita di 70 pb all’8,6%, Utile netto adjusted in progresso del 34% a 5,0 miliardi di euro e Utile netto in aumento del 3% a 3,6 miliardi di euro. Liquidità netta industriale in miglioramento a 1,9 miliardi di euro.

Consegne globali complessive pari a 4.842.000 veicoli, in aumento di 102.000 unità. Ricavi netti a 115,4 miliardi di euro, in aumento del 4% (+9% a parità di cambi di conversione) con maggiori volumi, migliori prezzi e mix. EBIT adjusted, a 7,3 miliardi di euro, in rialzo del 3% (+9% a parità di cambi di conversione), con margine in calo di 10 pb al 6,3%.

Utile netto aduste a 5,0 miliardi di euro, in progresso del 34% (+41% a parità di cambi di conversione); utile netto a 3,6 miliardi di euro, in crescita del 3% (+12% a parità di cambi di conversione). Liquidità netta industriale a 1,9 miliardi di euro, in miglioramento rispetto all’indebitamento netto industriale di 2,4 miliardi di euro a fine 2017. Nel quarto trimestre 2018, Fitch ha alzato il rating sul debito a lungo termine di FCA a Investment Grade, da “BB” a “BBB-”. L’outlook è confermato stabile.

Definite le controversie con le autorità governative USA ed i consumatori in materia di emissioni dei motori diesel, in linea con l’accantonamento effettuato nel terzo trimestre 2018.

L’operazione di vendita di Magneti Marelli prosegue in linea con il programma di finalizzarla nel secondo trimestre 2019.