CCIR

Grazie a una strategia chiara e condivisa da tutti gli azionisti, il Gruppo B&B HOTELS ha registrato uno sviluppo record per il settore degli alberghi low cost, con una crescita del 15%, ovvero pari a 424 milioni di euro, e l’apertura di 36 nuove strutture. Con l’apertura di 36 nuove strutture nel corso dell’esercizio,

alla fine del 2016 il Gruppo B&B HOTELS contava 392 hotel, di cui 253 in Francia, 90 in Germania, 24 in Italia, 19 in Spagna, 5 in Polonia, 1 nella Repubblica Ceca e 1 in Marocco, con un totale di 33.600 camere e 6,8 milioni di notti vendute.

“Da diversi anni il Gruppo B&B HOTELS registra una crescita continua, che giustifica le sue grandi ambizioni sul mercato francese e a livello internazionale. L’apertura, quest’anno, del 100° albergo in Germania conferma il dinamismo e la lungimiranza della nostra strategia. Il potenziamento dello staff ci consente, insieme all’apertura di nuove strutture in altri paesi, di guardare positivamente al futuro del Gruppo”, spiega Georges Sampeur, CEO del Gruppo B&B HOTELS.

Le ambizioni annunciate nel 2016 sono state confermate nel 2017

 

Nel 2016 il Gruppo B&B HOTELS ha posto le fondamenta che consentono di prevedere una forte crescita entro il 2020: l’avvicendamento nella posizione di azionista di maggioranza con l’arrivo di PAI Partners in marzo 2016; una partnership rafforzata con Foncière des Régions, conclusa nel febbraio 2017, che ha consentito un investimento di 100 milioni di euro per la ristrutturazione di 160 alberghi in Francia in un periodo di 3 anni; un rapido insediamento in Spagna, con l’acquisizione di 4 hotel Holiday Inn Express nel 2015 e di 15 hotel della catena Sidorme in ottobre 2016; la messa in atto di un’efficace strategia di aperture, che include, prossimamente, anche Svizzera, Belgio, Austria e Brasile; il potenziamento dei team dirigenziali con la nomina di Fabrice Collet a Direttore Generale del Gruppo, di Jérôme Destors a Chief Technology Officer, di Vincent Quandalle a capo delle filiali in Francia, di Max C. Luscher in Germania e di Jairo González in Spagna.