Emerge un quadro interessante dal campione delle circa 25.000 persone che hanno prenotato le vacanze invernali nelle quasi 900 agenzie indipendenti del network Gattinoni Mondo di Vacanze. Il dato più semplice è quello commerciale: +12% delle prenotazioni rispetto a pari periodo dello scorso anno.

Un atteggiamento ottimista da parte dei “consumatori” che fa presagire buone prospettive per l’anno che sta arrivando.

Il dato più interessante riguarda un nuovo target: i giovani, nelle fasce d’età 18-25 e 25-30,  hanno trovato nelle agenzie del network interlocutori che si muovono molto bene nell’online e preferiscono affidarsi con fiducia alla loro esperienza per prenotare. Si orientano sulle capitali europee, prediligendo voli e appartamenti e sulla neve, chiedendo scuole di sci abbinate alle settimane bianche. Hanno scoperto agenzie in linea con le loro esigenze, che hanno maggiore dimestichezza nel surfing estremo e questo favorisce lo sviluppo di un nuovo segmento di mercato.

Un altro dato interessante riguarda i viaggi esperienziali, che coinvolge il cluster della clientela con forte potere d’acquisto. I più richiesti sono Aurora Boreale in Islanda e Norvegia, Motoslitta nel Wyoming e Nuova Zelanda vissuta in resort di lusso con sorvoli in elicottero e trasferimenti a bordo di aerei privati. Anche se meno innovative, sono piaciute molto le riserve private di lusso in Sudafrica, così come i campi tendati negli Emirati e in Oman.

Venendo alle destinazioni, in Italia anche le città d’arte non si prenotano fai da te; Roma, Firenze, Milano e altre città con eventi specifici sono molto richieste in agenzia.

La montagna quest’anno vive un grande successo; con la neve caduta in anticipo, spicca sulle regioni il Trentino Alto Adige, seguito da Valle d’Aosta e Piemonte. Da notare che non sono state prenotate solo le classiche settimane bianche ma anche esperienze avventurose come i tour dei rifugi e le sciate su fuori pista serviti da eliski.

In Europa, alle città evergreen quali Parigi, Londra e Vienna, si sono associate per preferenze Amsterdam, Lisbona e Praga.

Il caldo è soprattutto prerogativa del lungo raggio, anche se il Mar Rosso ha visto un forte recupero nel corso degli ultimi mesi e le Canarie continuano a essere mete di riferimento del medio raggio. L’inverno 2017/2018 è dell’Oceano Indiano, con in testa Maldive, Mauritius, Zanzibar e Kenya. Tuttavia i Caraibi si sono ripresi dallo stallo che era seguito al passaggio autunnale degli uragani: dopo un avvio a rilento, si sono guadagnati il secondo posto, soprattutto le mete Cuba, Repubblica Dominicana, Riviera Maya e Piccole Antille, che hanno recuperato già dalle partenze di Natale e Capodanno.