CCIR

Un mercato da 4.800 M€ con poco meno di 100 emissioni. Superati i 700 milioni di Euro per le emissioni di taglio inferiore a 50 milioni. Si chiude così il 2014 per il mercato dei minibond in Italia. In novembre e dicembre sono stati emessi 10 minibond di taglio inferiore

a 50 M€ con caratteristiche interessanti a conferma del trend che effettivamente si sta sviluppando un mercato per le PMI. Fatturato medio delle aziende emittenti: 68 M€ (rispetto a 82 M€, media al 31 ottobre 2014). Taglio medio: 7,7 M€ (rispetto a 10 M€, media al 31 ottobre 2014). Cedola media: 5,5% (rispetto a 6,1%, media al 31 ottobre 2014). Maturity media: 3,7 anni (rispetto a 6,4 anni, media al 31 ottobre 2014)

Ecco il quadro completo dei principali indicatori al 31 dicembre 2014. 92 minibond emessi per un controvalore totale di poco più di 4.800 M€. L’85% del totale emesso è relativo a operazioni di taglio superiore a 50 M€ e più del 75% a operazioni di taglio superiore a 150 M€. Il 15% del totale emesso (73 minibond in totale) è relativo a minibond di taglio non superiore a 50 M€

Il BAROMETRO MINIBOND analizza le principali caratteristiche delle emissioni di taglio non superiore a 50 M€ (taglio, scadenza, tasso di interesse, modalità di rimborso…) e fornisce un “Identikit del Minibond” (caratteristiche medie sul totale delle emissioni).

il BAROMETRO MINIBOND è prodotto e reso disponibile con aggiornamento periodico sul portale MiniBondItaly.it, il portale italiano dei minibond, sviluppato e gestito dalla boutique di consulenza strategica e advisory finanziaria Business Support Spa. 

Il portale Minibonditaly.it si pone come un prezioso supporto a tutti gli operatori interessati a questo mercato, per tenersi in costante aggiornamento sui trend e gli andamenti del mercato, con l’obiettivo di fornire in maniera totalmente gratuita un aggiornamento quotidiano con tutte le informazioni disponibili sulla stampa e in rete.