CCIR

Un 2015 che inizia in positivo per quanto riguarda gli accessi dall’estero al portale MinibondItaly. A riconferma dei dati raccolti durante i primi due mesi, l’interesse internazionale per il mercato dei minibond, come strumento alternativo a disposizione delle PMI italiane,

è evidente e addirittura in crescita. Proprio per questo motivo, Business Support, boutique di consulenza strategica e advisory finanziaria che ha sviluppato il portale MinibondItaly.it, ha deciso di lanciare Minibond Scorecard la versione in inglese del “Barometro Minibond”, l’efficace documento che permette di avere periodicamente la situazione del mercato ExtraMot Pro aggiornata con le relative analisi delle emissioni di taglio non superiore a 50 M€ (taglio, scadenza, tasso di interesse, modalità di rimborso). Una trasposizione internazionale del documento per una lettura pratica e veloce per i tanti operatori del settore che, come dimostrano i dati del portale, quotidianamente guardano alla situazione economica italiana e ai movimenti del nostro mercato. Dai nuovi dati si evince che in particolare: Tra la fine del 2014 e il primo mese del nuovo anno, gli accessi al sito sono arrivati alla soglia del 20% (dopo i primi due mesi la fascia di navigatori oltre confine oscillava tra il 10 e il 15%). In testa, come numero di visite, si piazza nuovamente l’Inghilterra, seguita immediatamente (in netta risalita) dalla Russia che passa dall’ottava posizione (come numero di accessi) alla seconda. In aumento, rispetto ai primi mesi anche i visitatori dagli Stati Uniti. Nuovi accessi dai Paesi in via di sviluppo, soprattutto dal Brasile e dall’India. Costanti invece gli accessi dagli Emirati Arabi e dai Paesi dell’Est Europa (Romania, Ungheria, Repubblica Ceca) “Minibond Scorecard”, versione inglese del barometro, con dati aggiornati al 31 Dicembre 2014, è disponibile tra gli approfondimenti sul portale MinibondItaly.it.