CCIR

Intesa Sanpaolo ha presentato un primo bilancio a conclusione del progetto realizzato come Official Global Partner di Expo Milano 2015. I risultati sono stati presentati in The Waterstone, lo Spazio espositivo della Banca in Expo, dal Consigliere Delegato

e Ceo Carlo Messina e dal responsabile della Direzione Centrale Relazioni Esterne Vittorio Meloni. Ispirato a un unico concetto guida, lo sharing - condividere, il Progetto di Intesa Sanpaolo per Expo si è articolato in due filoni principali, il programma artistico-culturale per il quale sono stati coinvolti i principali partner della Banca, e il filone legato alla cultura d’impresa, con l’iniziativa “Ecco la mia impresa”. Il Progetto di Intesa Sanpaolo per Expo 2015: i risultati

Programma artistico-culturale Il palinsesto delle iniziative dedicate alla valorizzazione del patrimonio artistico e culturale italiano ha offerto al pubblico di Expo più di 250 eventi, fra incontri, spettacoli e laboratori: dal teatro d’autore alla musica, dalle arti performative all’opera, alle conference con esperti e celebri pensatori per confrontarsi sui grandi temi della contemporaneità, dell’economia, dell’innovazione, dello sviluppo sostenibile e della biodiversità. Un percorso nato insieme ai principali partner della Banca, alle grandi istituzioni aperte all’innovazione e ai linguaggi della contemporaneità. Con una programmazione “non-stop”, l’offerta artistica e culturale della Banca ha portato in The Waterstone le performance di 350 artisti, scienziati e intellettuali e 110 spettacoli con produzioni originali.

 Supporto finanziario Un plafond di 15 miliardi di euro è stato messo a disposizione delle imprese attraverso nuove linee di credito e finanziamenti per supportare progetti imprenditoriali finalizzati alla crescita. Inoltre, la Banca ha lanciato durante il semestre di Expo un progetto specifico dedicato alle aziende del settore agroalimentare, sviluppato anche in logica di microsettore di produzione, e il Programma Filiere che, con un plafond potenziale di 15,5 miliardi di euro, ha per obiettivo sostenere le filiere produttive di eccellenza migliorandone l’accesso al credito. “ECCO LA MIA IMPRESA” Con questa iniziativa 400 imprese italiane, differenti per dimensioni e settori merceologici, ma che condividono una produzione di qualità, l’attenzione alla sostenibilità e una storia di successo sono state protagoniste di eventi e presentazioni rivolti al pubblico di Expo, ai clienti, a prospect e ai buyer internazionali. 3 Nel complesso, Intesa Sanpaolo ha ospitato nel proprio padiglione 530 imprese e 35 start up innovative che hanno coinvolto a loro volta, per incontri d’affari, oltre 3.000 aziende, italiane e internazionali. Tra i settori più rappresentati dalle aziende ospitate, l’agroalimentare per il 60%, Design e Innovazione per il 35%, mentre la Moda per il 5%. SERVIZIO DI BIGLIETTERIA 650.000 biglietti sono stati venduti dalla rete delle filiali; dopo la Lombardia, le vendite maggiori si sono registrate in Emilia, nel Veneto e in Piemonte.

Supporto bancario Servizi finanziari e a supporto dell’attività transazionale, strumenti innovativi di electronic e mobile payment, sono stati messi a disposizione di 200 organizzazioni, fra Padiglioni ed esercenti nel sito espositivo, e a più di 20 milioni di visitatori. - Operatività in contanti: ha superato i 130 milioni di euro il volume delle transazioni, fra versamenti e prelievi, effettuate attraverso la filiale e i 22 ATM collocati all’interno del sito espositivo. - Transato POS in Expo: sono state effettuate 2 milioni di operazioni di pagamento con carte di credito o di debito all’interno del sito per un valore di circa 100 milioni di euro. - 60.000 carte Flash Expo emesse durante l’Esposizione hanno garantito ai titolari accessi scontati o privilegiati a spettacoli, mostre e musei a Milano e nelle principali città italiane, oltre a un articolato sistema di offerte e vantaggi esclusivi.

Comunicazione attraverso i canali digitali Bilancio positivo anche per quanto riguarda l’attività di comunicazione condotta da Intesa Sanpaolo con una presenza a 360° sulla piattaforma digitale per raccontare, anche al di fuori del padiglione, gli eventi, le performance artistiche e culturali e le storie imprenditoriali di successo. - Sito dedicato Oltre 1 milione di accessi al sito www.expo.intesasanpaolo.com, in italiano e in inglese, che ha proposto nei sei mesi dell’Esposizione il programma aggiornato degli eventi, i video del canale youtube e l’approfondimento dedicato alle imprese. - Youtube Con oltre 15 milioni di views, e 4.000 iscritti, il canale repository di tutti i video di Expo conferma Intesa Sanpaolo leader tra gli istituti bancari per visualizzazioni. - Facebook La pagina “global” Intesa Sanpaolo ha superato i 312.000 fan. Insieme agli oltre 980.000 fan della pagina Live Inspire, la global page in 11 lingue dedicata alle 4 Banche Estere del Gruppo, la presenza della Banca su Facebook dopo Expo conta 1.300.000 fan.