In data 15 ottobre 2012, è stato pubblicato nella G.U.R.I. il decreto del Ministro dello sviluppo economico 9 agosto 2012 che stabilisce le modalità attuative per la concessione dei benefici previsti dall’articolo 26 del decreto-legge n. 83/2012 

 

(Misure urgenti la crescita del Paese). Il decreto fissa le condizioni e i criteri per la concessione dei benefici connessi alla moratoria delle rate di finanziamento agevolato dovute dalle imprese beneficiarie delle agevolazioni del Fondo speciale rotativo per l’Innovazione Tecnologica di cui all’articolo 14 della legge 17 febbraio 1982, n. 46 (FIT), nonché i termini e le modalità per la presentazione della relativa domanda da parte dei beneficiari.

In particolare, possono presentare domanda le imprese beneficiarie delle agevolazioni del FIT che abbiano ottenuto la concessione di un finanziamento agevolato per la realizzazione di un progetto di ricerca e sviluppo. In relazione ai finanziamenti agevolati ancora in essere, le imprese potranno richiedere che il pagamento della quota capitale di una rata annuale, con scadenza non successiva al 31 dicembre 2013, sia sospeso per un periodo di 12 mesi e, conseguentemente, che il relativo piano di ammortamento sia traslato di 12 mesi.

Le imprese potranno, inoltre, richiedere la restituzione graduale degli importi relativi ad eventuali rate del finanziamento agevolato scadute e non pagate alla data di pubblicazione nella G.U.R.I. del Decreto ministeriale 9 agosto 2012.

La domanda di accesso ai benefici, redatta secondo lo schema seguente, dovrà essere inviata alla Banca concessionaria delle agevolazioni del FIT prescelta dall’impresa all’atto della presentazione della domanda di agevolazioni.

Schema domanda ai sensi dell’articolo 3 del DM 9 agosto 2012.  Nel caso in cui l’impresa sia stata destinataria di un provvedimento di revoca delle agevolazioni, per morosità nella restituzione delle rate del finanziamento agevolato, non iscritto a ruolo, la domanda, redatta secondo lo schema seguente, deve essere presentata al Ministero dello sviluppo economico (Dipartimento per lo sviluppo e la coesione economica Direzione generale per l’incentivazione delle attività imprenditoriali Divisione VIII Via Giorgione 2/b 00147 – Roma).

Schema domanda ai sensi dell’articolo 4 del DM 9 agosto 2012.  Nei prossimi giorni, con circolare del Direttore Generale per l’incentivazione delle attività imprenditoriali, sarà resa nota la misura massima degli oneri connessi allo svolgimento dell’attività istruttoria previsti dall’articolo 5 del DM 9 agosto 2012.

 

EN IT