La presente informativa è resa, anche ai sensi dell’art. 13 del D. Lgs. 196/2003 “Codice in materia di protezione dei dati personali” (“Codice Privacy”) 
e degli artt. 13 e 14 del Regolamento (UE) 2016/679 (“GDPR”), a coloro che si collegano alla presente edizione online del giornale Tribuna Economica di proprietà di AFC Editore Soc. Coop. 

Leggi di più

CCIR

I TWEET

Secondo #Aci servono 5,6mld di euro in più ogni anno per la manutenzione delle #strade provinciali… https://t.co/WCHGUmiRHB
Perizie #immobiliari: Italia sempre più all’avanguardia in Europa https://t.co/njWk1lgtFM’avanguardia-in-europa.html di @TribunaEconomic
Shopping online libero: addio a blocchi geografici e reindirizzi automatici https://t.co/gxKDXZDHuR

Nell’ultimo rapporto, la Commissione Europea analizza dettagliatamente l’economia albanese, valutandola positivamente e dando dei consigli in merito alle strategie che si devono inseguire per raggiungere gli standard economici richiesti. La Commissione Europea prevede per il 2015 una crescita del 3%, per il 2016 del 4% ed il 2017 del 4.5%.


Si prevede altresì un calo della disoccupazione. Nella regione, l’Albania si colloca tra i paesi con previsioni ottimistiche. Il debito pubblico invece è alto, anche se si evidenzia uno sforzo per la sua graduale riduzione.
Nell’analisi della Commissione si evidenzia un miglioramento del clima della fiducia per l’economia ed il fatto che le imprese stanno avendo buone condizioni di pagamento grazie alla decisione del governo per la liquidazione degli obblighi arretrati. Per quanto concerne gli investimenti esteri, per il periodo 2015-2017 si prevede una crescita, principalmente nel settore energetico.
Il sistema bancario si valuta positivamente, anche se si rileva il bisogno della soluzione delle problematiche dei mutui cattivi. Il rapporto valuta positivamente gli sforzi del governo albanese, nel quadro del programma con il Fondo Monetario Internazionale, si chiede altresì un ulteriore avanzamento nelle riforme strutturali.  (ICE Tirana) 

EN IT