La presente informativa è resa, anche ai sensi dell’art. 13 del D. Lgs. 196/2003 “Codice in materia di protezione dei dati personali” (“Codice Privacy”) 
e degli artt. 13 e 14 del Regolamento (UE) 2016/679 (“GDPR”), a coloro che si collegano alla presente edizione online del giornale Tribuna Economica di proprietà di AFC Editore Soc. Coop. 

Leggi di più

CCIR

I TWEET

Selvaggio, naturale, autentico: #Tikehau è l’atollo più sperduto dell’arcipelago delle #Tuamotuhttps://t.co/4S9NLSAM7q
Al via la programmazione 2019 dei Rapporti Paese di @TribunaEconomic Si parte con #SVEZIA e #UCRAINA, a seguire… https://t.co/bWp94Iikvn
L’#industria meccanica ha esportato 14,5mld di euro nel primo semestre 2018 https://t.co/hnsXZWY3Ce’industria-mecca… https://t.co/fBDGWhElVS
Rapporto di #Sostenibilità #Net SpA: costi tra i più bassi d’Italia e rapporto diretto e costante con il territorio… https://t.co/fkgr7FieMx
#WhiteCruise, il viaggio all’insegna dell’avventura con #CitroënC5 Aircross 71° N Limited Edition… https://t.co/er7Gg4xvVw
#Medicina personalizzata: l’Italia alla guida del progetto europeo #Regions4PerMedhttps://t.co/JSCjXcNyEb’italia-… https://t.co/3gVLUh3Eb9

La Banca mondiale ha approvato la concessione di tre linee di credito a favore della Serbia per un valore complessivo di 225,7 milioni di euro, volti a migliorare la gestione della spesa pubblica, a ristrutturare le società pubbliche nel settore dell’energia e dei trasporti ed a proteggere la salute dei cittadini. Il beneficio concreto del

primo prestito di 160,6 milioni di euro sarà , come sottolineato, che i dipendenti della pubblica amministrazione in Serbia riceveranno lo stesso stipendio per lo stesso lavoro, EPS, Srbijagas e le Ferrovie serbe ridurranno i costi e aumenteranno i ricavi, mentre 70.000 famiglie otterranno un supporto finanziario attraverso un programma per utenti che hanno difficoltà a pagare le bollette. Per quanto concerne la gestione della spesa pubblica, il problema principale che la Serbia sta affrontando è come migliorare la qualità dei servizi pubblici mantenendo la spesa pubblica sotto controllo.

Le misure includeranno, tra le altre cose, un cambiamento nel complicato sistema di retribuzione del settore pubblico e un aumento della loro trasparenza e uniformità ", ha affermato la Banca Mondiale. Il prestito sosterrà gli sforzi della società pubblica - Industria Elettrica della Serbia EPS per raggiungere il numero ottimale di dipendenti con l'obiettivo di aumentare il livello di formazione dei dipendenti. Per quanto riguarda la società pubblica Srbijagas, il progetto supporterà un aumento del tasso di fatturazione dall'80 percento nel 2015 all'87 percento, quindi Srbijagas adotterà un piano decennale per l'operatore del trasporto del gas nel 2018, nonché un piano di sviluppo quinquennale per la gestione del sistema di distribuzione. Nel settore dei trasporti, il prestito della Banca mondiale contribuirà a ridurre il sostegno diretto dello stato al bilancio per le operazioni di trasporto ferroviario da 13,5 miliardi di dinari del 2015, a 11 miliardi nel 2018, e aumentare la produttività migliorando l’utilizzo delle capacità. In questo caso, l'ottimizzazione del numero di dipendenti dovrebbe portare a una riduzione della dotazione annuale per i dipendenti delle ferrovie del 25% nel 2018 rispetto a quanto allocato nel 2015.

Il secondo prestito della Banca mondiale di 40,1 milioni di euro consentirà un migliore funzionamento delle istituzioni finanziarie e della Cassa di risparmio postale. Dal terzo prestito che riguarda il settore della salute dal valore di 25 milioni di euro, verranno installati in Vojvodina due acceleratori di particelle lineari ed un dispositivo di tomografia computerizzata, mentre in tutta la Serbia verrà fornita una qualità standardizzata per il trattamento di vari tumori. (ICE BELGRADO)

 

 

 

 

EN IT