La presente informativa è resa, anche ai sensi dell’art. 13 del D. Lgs. 196/2003 “Codice in materia di protezione dei dati personali” (“Codice Privacy”) 
e degli artt. 13 e 14 del Regolamento (UE) 2016/679 (“GDPR”), a coloro che si collegano alla presente edizione online del giornale Tribuna Economica di proprietà di AFC Editore Soc. Coop. 

Leggi di più

CCIR

I TWEET

Selvaggio, naturale, autentico: #Tikehau è l’atollo più sperduto dell’arcipelago delle #Tuamotuhttps://t.co/4S9NLSAM7q
Al via la programmazione 2019 dei Rapporti Paese di @TribunaEconomic Si parte con #SVEZIA e #UCRAINA, a seguire… https://t.co/bWp94Iikvn
L’#industria meccanica ha esportato 14,5mld di euro nel primo semestre 2018 https://t.co/hnsXZWY3Ce’industria-mecca… https://t.co/fBDGWhElVS
Rapporto di #Sostenibilità #Net SpA: costi tra i più bassi d’Italia e rapporto diretto e costante con il territorio… https://t.co/fkgr7FieMx
#WhiteCruise, il viaggio all’insegna dell’avventura con #CitroënC5 Aircross 71° N Limited Edition… https://t.co/er7Gg4xvVw
#Medicina personalizzata: l’Italia alla guida del progetto europeo #Regions4PerMedhttps://t.co/JSCjXcNyEb’italia-… https://t.co/3gVLUh3Eb9

L’industria chimica spagnola ha raggiunto nel 2017 un volume di affari di 63.100 milioni di euro, segnando un incremento del 6,9% rispetto all’anno precedente. La distribuzione per sottosettori colloca al primo posto le Specialità farmaceutiche che hanno rappresentato il 21% del fatturato complessivo del settore.

Al secondo posto si trovano le materie prime, gomma e materie plastiche con una quota del 19%. Seguono nell’ordine: chimica organica (14,5%), altri beni di consumo (7,9%), pitture e inchiostri (7,2%), profumeria e cosmetica (6,6%), detersivi e prodotti per la pulizia (6,4%), materie prime farmaceutiche (6,2%), gas (2,9%), chimica inorganica (2,6%), agrochimica (1,6%), coloranti e pigmenti (1,2%) e fibre sintetiche (0,6%). Da segnalare che nel ranking merceologico delle esportazioni spagnole, il settore della chimica occupa la seconda posizione (dietro le auttovetture) con un valore che, secondo l’associazione di categoria FEIQUE, ha raggiunto nel 2017 i 35.345 milioni di euro (+8,7% rispetto all’anno precedente). L’UE continua ad essere il principale acquirente dei prodotti locali con una quota sul totale delle esportazioni del 59,2%; si è verificata, tuttavia, una progressiva diversificazione dei mercati di destinazione e hanno guadagnato quota paesi come USA, Canada e Cina. Ugualmente dinamico è stato l’andamento della domanda interna che, l’anno scorso, ha raggiunto la cifra record di 67.000 milioni di euro, incrementando del 4,6% i livelli del 2016. Al momento attuale la spesa pro-capite annua di prodotti chimici in Spagna si aggira sui 1.440 euro. I buoni risultati del settore hanno agito positivamente anche sul mercato del lavoro, raggiungendo un volume di occupazione di 193.500 posti di lavoro diretti (media annua). (ICE MADRID)

 

 

 

EN IT