CCIR

I TWEET

Sono stati avviati i lavori per la realizzazione di tre piattaforme di trasformazione agro-alimentare nella città di Lukula, nel distretto del Bas Fleuve nella provincia del Kongo Centrale, al confine con l'enclave angolana di Kabinda, che saranno interamente realizzate da un raggruppamento di tre imprese italiane: la Societa' Italiana di

Monitoraggio, Sovimp e Crono servizi. Il progetto è promosso dalla Banca Mondiale con un finanziamento di 11 milioni di dollari.

Il raggruppamento di imprese italiane che ha progettato gli impianti è incaricato di ristrutturare gli stabilimenti industriali, di fornire i macchinari per la produzione di olio di palma, farina di manioca e riso decorticato, di gestire per i successivi tre anni la piattaforma agro-industriale, oltre a favorire l'organizzazione in cooperative dei produttori agricoli e l'accesso al mercato dei prodotti trasformati.

La filiera agro-alimentare coinvolgerà circa 20.000 agricoltori, di cui il 40% rappresentato da donne; il progetto rappresenta il primo importante insediamento industriale nella zona.  (Farnesina)

 

 

 

EN IT