Venerdì 1° ottobre si è alzato il sipario sul programma nazionale di eventi e iniziative del Padiglione Italia, di cui la Regione Lazio è partner, a Expo Dubai, i cui temi riguardano principalmente il clima, lo spazio, lo sviluppo urbano, la promozione del dialogo interculturale,

l’innovazione e la digitalizzazione nella salute, nell’agricoltura e nella blue economy e gli Obiettivi dell’Agenda 2030 dell’ONU. Temi rispetto ai quali le azioni che la Regione Lazio porta avanti attraverso la programmazione 2021-2027 sono pienamente coerenti e che trovano nell’esposizione emiratina un nuovo ponte per rappresentare sui mercati internazionali, in particolare del mondo arabo, le eccellenze del Made in Lazio. L’Esposizione ha per tema “Connecting Minds, Creating the Future” (“Connettere le Menti, Creare il Futuro”), una “connessione” tra popoli, Paesi, culture e idee che la pandemia ha interrotto, e il riferimento a “creare il futuro” lancia il seme della speranza in un nuovo rinascimento mondiale.

Expo 2020 Dubai, un evento che per i prossimi sei mesi sarà al centro dell’attenzione di tutto il mondo. Dopo lunghi mesi segnati dall’emergenza, l’Expo è un segnale importantissimo di riapertura e di rilancio del commercio internazionale. Il Lazio ci sarà, con la forza del suo territorio, con il suo patrimonio di imprese, cultura e tradizioni”, commenta il Presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti.

In linea con il tema di Expo 2020 Dubai, il concetto cardine espresso nel Padiglione Italia e con il programma di mostre ed eventi è “Beauty connects people”, cioè la bellezza intesa come elemento di connessione tra le persone ma anche come espressione di genio creativo e ricchezza culturale.  In coerenza con il programma nazionale, il Lazio ha scelto come proprio claim “Cultura è Innovazione, Sostenibilità e Benessere – il Lazio Eterna Scoperta”. Prima tra le Regioni italiane ad aver aderito al Padiglione Italia a Dubai, il Lazio affronta questa straordinaria opportunità per il sistema Paese aprendosi a nuovi rapporti di relazione e internazionalizzazione con realtà del mondo arabo e di quello asiatico, del Nord Africa e di tutto il bacino del Mediterraneo. Si tratta di realtà che guardano con grande interesse all’Europa, all’Italia e in particolare al Lazio e alle sue eccellenze culturali e produttive e alle sue competenze in settori strategici dell’innovazione internazionale e mondiale come aerospazio, salute, agricoltura di precisione e food, ma anche alla creatività del cinema e audiovisivo e della moda.