Da gennaio 2019, Kellogg utilizza mais coltivato responsabilmente per i suoi Kellogg's Corn Flakes venduti in Europa. Il claim "fatto con mais prodotto in maniera responsabile" è chiaramente indicato

su tutti i pacchi a partire da gennaio 2019. Prodotto in maniera responsabile significa che Kellogg ha verificato che le migliori pratiche ambientali e sociali siano state implementate dagli agricoltori e dai fornitori del mais per Kellogg's Corn Flakes.

Oltre 50 milioni di chili di Kellogg's Corn Flakes sono stati venduti in Europa nel 2018, che equivalgono a 100 milioni di confezioni da 500g. Sul mercato italiano sono state vendute, nei diversi formati, circa 3 milioni di confezioni. I Kellogg's Corn Flakes sono prodotti con solo 4 ingredienti, di cui il mais è il principale. Il mais usato per i Kellogg's Corn Flakes è una varietà coltivata da agricoltori in Argentina, dove vi sono le condizioni ideali affinché questa coltura possa prosperare.

“Sappiamo che i nostri clienti e consumatori sono sempre più interessati alla provenienza del loro cibo. Attraverso le ricerche di mercato effettuate, sappiamo che il fatto che gli ingredienti siano approvvigionati responsabilmente è una priorità per i consumatori in diversi Paesi, incluso il nostro. Pertanto, vogliamo mostrare più chiaramente le nostre credenziali naturali ai consumatori, per aiutarli a capire cosa c'è in ogni scatola di cereali” ha dichiarato Kati Kaskeala, Communication Director Kellogg’s Southern Europe. "E non è solo ciò che è dentro alla confezione ad essere importante: la primissima scatola di Kellogg's Corn Flakes, infatti, è stata realizzata con cartone riciclato al 100% già nel 1906. Oggi il 100% degli imballaggi a base di legno in Europa proviene da fonti sostenibili, grazie a una combinazione di fattori quali foreste gestite in maniera sostenibile e materiali riciclati" ha concluso Kati Kaskeala.

I criteri per determinare come il mais sia stato prodotto responsabilmente sono raggruppati in tre categorie: criteri ambientali, sociali e di governance. Kellogg ha sviluppato uno standard per verificare che siano in atto pratiche agricole responsabili per ciascun insieme di questi criteri, basato su altri parametri utilizzati da gruppi industriali ben noti. Inoltre, Kellogg ha collaborato con due organizzazioni internazionali non governative che hanno aiutato a garantire il focus sui criteri corretti.

Kellogg si impegna ad approvvigionare responsabilmente i suoi 10 ingredienti principali entro il 2020 e questo passaggio all’utilizzo di mais prodotto responsabilmente è una tappa fondamentale per raggiungere tale obiettivo. Per ulteriori informazioni sulle iniziative ambientali Kellogg visitare https://www.kelloggs.com/en_US/who-we-are/environmental-initatives.html.

Inoltre, Kellogg ha deciso di rinnovare completamente le confezioni dei propri cereali in vendita nel mercato europeo – con il supporto di Landor, agenzia di consulenza internazionale per il branding e il design – con l’obiettivo di esaltare la genuinità e la storia che hanno sempre contraddistinto il marchio, attraverso un design contemporaneo e chiaramente riconoscibile, che interpreta il logo Kellogg's in modo innovativo. E i Kellogg’s Corn Flakes sono stati i primi a portare a scaffale questo nuovo design.

Il design più incisivo e contemporaneo delle nuove confezioni riflette un business in evoluzione, al passo con le tendenze del mercato. Questo nuovo look dalle linee stilizzate e dal design pulito risponde al desiderio del consumatore di una maggiore trasparenza della comunicazione sulle confezioni. Il nuovo linguaggio visivo è stato improntato sulla semplificazione: i cereali all’interno della confezione, le icone stilizzate che descrivono il breve viaggio dal seme al cucchiaio e un logo innovativo e ancora più riconoscibile. Le etichette sono molto più facili da leggere con frasi che facilitano la comprensione.